Forlì: si inventa serie di bugie per sfuggire all'arresto, nei guai un'ivoriana

Forlì: si inventa serie di bugie per sfuggire all'arresto, nei guai un'ivoriana

Forlì: si inventa serie di bugie per sfuggire all'arresto, nei guai un'ivoriana

FORLI' - Si è inventata una bugia dietro l'altra per sfuggire alle manette: su di lei, infatti, pendeva un decreto di espulsione firmato nel 2009 dal Questore di Milano. Le manette sono scattate per una giovane ivoriana: processata per direttissima, è stata condannata ad un anno di reclusione (pena sospesa). Ora ha cinque giorni di tempo per lasciare l'Italia. Tutto ha avuto inizio venerdì sera, intorno alle 23, quando è stato richiesto l'intervento per un litigio in via Danesi.

 

Sul posto è intervenuta una ‘Volante' che ha identificato i presenti. Una giovane di colore ha mostrato una carta d'identità appartenente ad un'ivoriana del 1992. Gli agenti hanno tuttavia approfondire gli accertamenti, scoprendo che il documento era stato smarrito da una donna residente a Villobra, in provincia di Treviso. I poliziotti l'hanno poi accompagnata nell'abitazione che divideva con alcuni connazionali. Qui la ragazza si è inventata che gli inquilini erano i suoi genitori.

 

Ma quest'ultimi hanno negato. A quel punto l'extracomunitaria ha ancora una volta cambiato identità, scrivendola su un foglio. Con la terza si è dichiarata maggiorenne. Nel corso della nottata la giovane ha poi finto un malore, spiegando di esser in dolce attesa. Accompagnata in ospedale, è emersa l'ennesima bugia.

 

Sull'ultimo nome fornito gli agenti hanno scoperto che pendeva un ordine di espulsione: per questo motivo sono scattate le manette, mentre è stata denunciata per false attestazioni e sostituzione di persone. Gli accertamenti sono così proseguiti fino alla prima mattinata di venerdì. Quindi è stata portata in tribunale per il processo per direttissima. Dopo la condanna il nullaosta per l'espulsione.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Sapete cosa se ne farà del foglio di via la Signorina Ivoriana? Non era meglio caricarla su un aereo che la riportasse in patria? Statene certi che quest'estate la troverete sulla Statale Adriatica n° 16 fra Cervia e Fosso Ghiaia: sarà ripresa, ricondannata e dopo un pò ce la ritroveremo ancora a spasso. Questo è l'operato della Giustizia Italiana.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -