Forlì: si riducono le Circoscrizioni ed il Centro Storico si accorpa alla 3

Forlì: si riducono le Circoscrizioni ed il Centro Storico si accorpa alla 3

Forlì: si riducono le Circoscrizioni ed il Centro Storico si accorpa alla 3

FORLI' - Si avvicina il momento della riduzione delle Circoscrizioni. E l'ipotesi più accreditata è che il Centro Storico (Circoscrizione 1), vada insieme alla numero 3, che si estende fino a Villafranca. Come previsto dall'ultima Finanziaria, il Comune di Forlì (capoluogo sotto i 250mila abitanti), poteva scegliere di abolire le Circoscrizioni, ma non lo ha fatto. Ed ora è tempo di riorganizzazione. Gli accorpamenti definitivi saranno votati in consiglio il 28 luglio.

 

La riorganizzazione territoriale delle Circoscrizioni cittadine ne prevede la riduzione da 5 a 3, e l'ipotesi più votata nei consigli pertinenti (4 su 5 hanno detto sì) è la "numero 5", ossia quella che vede l'accorpamento della 1 alla 3, della 2 alla 5, e il mantenimento della 4 inalterata. Le polemiche arrivano sia dal Centrodestra che dalla Circoscrizione 1, che conta solo 18mila abitanti. Difficile l'autonomia. L'unica Circoscrizione che conta almeno 30mila abitanti, limite stabilito per legge, è la 4.

 

"L'ipotesi scelta - sottolinea il presidente della Circoscrizione 4, Katia Zattoni - è stata ritenuta la più omogenea in relazione, sia al numero degli abitanti e dei quartieri, sia agli insediamenti e alle attività svolte, oltre a essere apparsa la più rispondente agli obiettivi tuttora da perseguire: rafforzamento del Decentramento e della Partecipazione e dei loro organismi (Circoscrizioni e Quartieri)".

 

"La nostra proposta - spiega Oredano Ravaglioli, presidente della Circoscrizione 1 - era quella di acquisire parti di nuovi quartieri, come ad esempio il Foro Boario e il Parco Urbano (per raggiungere un numero di abitanti che ne consentisse l'autonomia ndr). Il voto a questa ipotesi è stato unanime ed il verbale del consiglio è stato consegnato in Comune. Chiediamo comunque che, nella prossima legislatura, la situazione venga rivista, con i tempi necessari".

 

"Abbiamo preso atto dei tempi stretti per la riorganizzazione - afferma il presidente della Circoscrizione 3, Lucia Benelli - e non era possibile rivedere i territori o accorpare quartieri, non era nemmeno possibile l'unione della 3 e la 4, perchè il numero di abitanti avrebbe superato i 50mila. L'ipotesi 5 era la più equilibrata ed inoltre la nostra circoscrizione comprende già quartieri con una connotazione di Centro Storico, come Ospedaletto e Foro Boario".

 

 

"Va mantenuta la la consapevolezza - conclude la Zattoni - che accorpare il Centro Storico ad un'altra circoscrizione non vuol dire necessariamente privarlo delle proprie peculiarità. Ciò in quanto il giusto e condivisibile obiettivo di valorizzare e rivalutare il Centro Storico cittadino deve passare attraverso l'ottimizzazione degli interventi attuati dalla già esistente 'Agenzia per il Centro Storico', così come attraverso lo studio di ulteriori metodologie atte allo scopo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -