Forlì: sicurezza, Giove (Pd) "basta violenza sulle donne"

Forlì: sicurezza, Giove (Pd) "basta violenza sulle donne"

FORLI' - "Nelle nostre città la violenza aumenta, la delinquenza dilaga, gli stupri avvengono ormai quasi ogni giorno. E' ormai un bollettino di guerra e contro la guerra non bastano più le solite chiacchiere. Credo che lo Stato, uno stato civile e responsabile se vuole veramente contrastare questi atti criminali, debba investire e non tagliare finanziamenti alle risorse del fondo antiviolenza delle Pari opportunità".

 

E' quanto sostiene Marianna Giove, consigliere provinciale del Partito Democratico a Forlì.

 

"Abbiamo bisogno di queste strutture che garantiscano la tutela contro questa forma devastante di violenza (inclusa anche quelle di alcune "belve" domestiche..che girano indisturbate tra omertà, rabbia e paura legittima delle vittime). Contemporaneamente si riducono risorse e personale delle forze dell'ordine, si bloccano le assunzioni, si fanno pesanti tagli strutturali,  si riducono i fondi destinati al Ministero degli Interni e della Difesa: altro che sicurezza dei cittadini".

 

"La gente chiede, anzi pretende, la durezza della pena coniugata con la sua certezza. Troppe volte abbiamo visto criminali uscire dopo pochi anni se non addirittura dopo pochi giorni dalle carceri, facendosi beffa delle loro vittime e del comune senso di giustizia. Le voci delle donne non possono restare ancora inascoltate. Eppure il vero problema è qui, sotto lo sguardo di tutti e di tutte".

 

"Credo più che mai sia necessario mettere in campo una poderosa operazione di prevenzione insieme alla necessaria repressione che deve essere durissima e senza sconti. Gli assassini, gli stupratori, vanno condannati con sentenze celeri e attraverso pene certe e senza sconti. Quanto vale la vita in frantumi di una donna? dieci anni? quindici? condizionale? sconti di pena? arresti domiciliari?" si chiede Marianna Giove.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quale fiducia può nutrire nello Stato italiano una ragazza che vede girare liberamente il suo carnefice se oltre all'irreparabile danno è costretta a subire anche la beffa di uno sconto di pena, di un rito abbreviato, di un'attenuante, e via dicendo? E' giusto punire i colpevoli così come è giusto e sacrosanto evitare che il delitto si compia. Il Governo si dia da fare, e alla svelta" conclude l'esponente del Pd.

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Certo che la memoria l'avete proprio corta. Anche il nano fece la sua amnistia durante il primo governo, e metà delle depenalizazioni vengono dal governo di destra che vi ricordo che ha fatto 5 anni interrotto solo da 2 di sinistra. Sulla dichiarazione della Giove, non ho parole. Oltre che ad essere fuori luogo per la nostra città è offensivo pensare che questa sia nello stesso pertito della bernardini che vorrebbe chiudere le carceri. MA ANCHE a casa...

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Ma come predichi bene Marianna!!!! Il Governo deve intervenire subito, ma come mai il Tuo Governo che comandava fino a 8 mesi fà non se ne è mai preoccupato? Non poteva Lui fare una legge ad hoc? Ora toccherà al povero Silvio ed ai Suoi Soci ( a proposito che fine ha fatto oggi il PD ed il Suo Capo?) a sistemare le cose e stia pur certo Signora Marianna che ci arriverà.

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    Esatto, ma i "democratici" dall'alto delle loro certezze e dalla loro "cultura superiore" non se ne accorgono di quello che pensano i cittadini. La Masini ha perso per questo motivo, Balzani dopo un promettente inizio si e' incartato e sta prendendo la strada sbagliata. Sono fuori dal mondo.

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    La gente chiede, anzi pretende, la durezza della pena coniugata con la sua certezza. Troppe volte abbiamo visto criminali uscire dopo pochi anni se non addirittura dopo pochi giorni dalle carceri, facendosi beffa delle loro vittime e del comune senso di giustizia ....... ma con che coraggio scrivono queste cose loro che hanno votato un maxi-indulto??? .....

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    Ce ne avete messo di tempo per capirlo. Prova a spiegarlo alla tua collega di partito che va a portare la solidarieta' in carcere agli stupratori. E' per cose di questo tipo che il PD e' un morto che cammina.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -