Forlì: sistemi qualità in sanità, studenti russi a lezione dal dottor Ruggeri

Forlì: sistemi qualità in sanità, studenti russi a lezione dal dottor Ruggeri

FORLI' - Dalla Russia in Romagna per imparare l'utilizzo del "sistema qualità" in sanità. Docente il dottor Saverio Ruggeri, direttore del Laboratorio a Risposta Rapida dell'Ausl di Forlì, specializzato in verifiche ispettive sanitarie e auditor di sistemi qualità ISO 9000 per il settore E38 Sanità. La prestigiosa Università di San Pietroburgo, grazie al protocollo d'intesa stipulato con l'Ateneo di Bologna, ha infatti deciso di organizzare a Rimini, alla Facoltà di Chimica Industriale, uno specifico seminario di formazione per gli studenti della propria Facoltà di Medicina, coordinato dal prof. Luciano Morselli, docente dell'Università di Bologna.

 

Il dottor Ruggeri è stato invitato, lunedì 8 giugno, a tenere una delle lezioni previste nel piano collaborazione, dal titolo "Preparation of heads in the field of management, sanitary-epydemiological and ecological safety in hospital within the limits of requirements of the quality standards of service of ISP 9000 and ISO 14000 and ISO 18000".

 

«Si tratta di un riconoscimento importante - commenta il dottor Saverio Ruggeri - che testimonia la bontà del lavoro svolto in questi anni dalla nostra Azienda nell'ambito della qualità e dell'accreditamento istituzionale. Il Laboratorio Analisi di Forlì è infatti uno dei pochi in Area Vasta Romagna ad essere certificato ISO 9000. Tale attestazione, conseguita nel 2000, è il frutto di una lunga esperienza, applicazione e lavoro nell'ambito del sistema qualità, da noi utilizzato nell'intero meccanismo di gestione delle nostre attività».

 

La ISO 9000 è la serie di norme, accettate internazionalmente, che, se applicate correttamente, rappresentano un metodo di gestione dei sistemi aziendali, con lo scopo di migliorare continuamente i sistemi di gestione e i relativi processi, così da soddisfare le esigenze implicite ed esplicite dell'utente/paziente. Obiettivo principale di un sistema qualità è quindi realizzare un'organizzazione coerente con la propria mission, esplicitata nella politica della qualità e nei documenti di impegno verso l'utente, come ad esempio la carta dei servizi. «Il sistema  di qualità e accreditamento  informa il nostro intero sistema di organizzazione - illustra il dottor Saverio Ruggeri - ciò significa che si lavora sulla base di manuali e procedure standardizzate secondo regole e requisiti riconosciuti a livello internazionale».

 

Oltre ad aver ottenuto l'attestato ISO 9000, il Laboratorio Analisi, inserito nel Dipartimento dei Servizi, è l'unico, in Area Vasta, ad aver concluso l'iter di accreditamento.

 

«Nel corso della mia esperienza di formazione e di certificazione - prosegue il dottorRuggeri - mi sono specializzato nella verifica dei sistemi qualità ISO 9000 nell'ambito dell'E38 Sanità, effettuando attività di ispezione e formazione in Italia e all'estero, specie nell'Est Europa». In Romania, ad esempio, il dottor Ruggeri ha effettuato numerose verifiche, preparando ben 21 ispettori rumeni. Tale impegno, ha portato l'Università di San Pietroburgo a richiedere il suo contributo nell'addestramento di esperti in sistemi qualità in campo medico.

 

«In Russia e in generale nell'Europa dell'Est c'è molta sensibilità su queste tematiche, cosa che non si riscontra in Italia - commenta il dottor Ruggeri - sarebbe opportuno che anche nel nostro paese gli ospedali certificati ISO 9000 intraprendessero il percorso ISO 14001, per i sistemi di gestione ambientale, e 18001, per la sicurezza e la salute dei lavoratori, adeguandosi agli standard internazionali. L'applicazione dei sistemi qualità alla sanità porta infatti a una miglior organizzazione delle strutture sanitarie e a una miglior prevenzione del rischio sia per i pazienti sia per gli operatori».   

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -