Forlì, smog: altri quattro sforamenti consecutivi

Forlì, smog: altri quattro sforamenti consecutivi

Forlì, smog: altri quattro sforamenti consecutivi

FORLI' - "Siamo disponibili in linea di massima ad aderire alle iniziative che si decideranno in modo condiviso": l'assessore comunale all'Ambiente Alberto Bellini venerdì sara' a Milano, per la conferenza dei Comuni che dovra' discutere della domenica anti-smog del 28. Così Bellini: "Valuteremo esplorando a tutto tondo le proposte operative che emergeranno". Ma gia' anticipa l'assessore: "Ci piace molto l'idea di un'azione condivisa e bipartisan".

 

 Il referente dell'ambiente in Comune chiede, pero', che "si trovino delle soluzioni strutturali, e

l'iniziativa non puo' che prenderla il governo". La giornata di fermo prevista per domenica 28 febbraio, dice l'assessore, non e' una misura sufficiente o strutturale, "perche' non risolve il problema, ma almeno si manda il messaggio 'Fermiamoci tutti e pensiamoci tutti'". Per questo arriva l'apertura: "Siamo disponibili in linea di massima ad aderire".

 

Intanto, le centraline dell'Arpa hanno registrato il quarto sforamento consecutivo nei livelli di inquinamento dell'aria a Forli'. Il pm10 ieri era a quota 75 (soglia per la salute e' 50 microgrammi per metrocubo d'aria), come era l'altro ieri. Lunedi' il picco: 90 microgrammi. Sforata la soglia addirittura domenica scorsa, con 53 microgrammi. "La situazione e' brutta- ammette Bellini-, e' un dato che ci aspettavamo, ma servono soluzioni strutturali".

 

Dall'inizio dell'anno gli sforamenti sono stati ben 27 sui 35 consentiti. In Comune danno ormai per scontato che si andra' oltre i bonus concessi dall'Unione Europea. "Torneremo ancora in stato di infrazione", dice sconsolato l'assessore.

 

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Ha ragione Re Artù sulla analisi del problema, tuttavia, non è vero che non si è preso in mano il problema, l'analisi storiva mostra un continuo decremento degli sforamenti a Forlì, 5 anni fa eravamo bell oltre agli 80, anno scorso poco più di 30 il calo è stati costante, quest'anno in effetti c'è un peggioramento, che mi sorprende con tutte le piogge e nevicate avvenute. Forse, come dive Marilena, il blocco ormai ridotto al lumicino, non era così inulitle come da quasi tutti sostenuto

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    E' inutile che continuiamo a menarcela, Forlì, come quasi tutte le città della pianura padana, parte da un punto già molto elevato dato dall'inquinamento di una moltitudine di fattori. Se potessimo fermare completamente il traffico non scenderemmo a zero ma rimarremmo comunque molto alti per via di altri agenti (Inceneritori, autostrada, e inquinamento padano). La verità è anche che non esiste, dopo tante discussioni, un parcheggio scambiatore nel vero senso della parola. La verità è che non si è ancora preso a mano il problema. Che stiamo aspettando?

  • Avatar anonimo di Marilena
    Marilena

    Marilena 18/02/2010 Il blocco del traffico, del giovedì, limitato al solo centro storico è assurdo.Con i livelli di inquinamento registrati è doveroso estenderlo come gli anni scorsi oltre le vie del centro storico. Con determinatezza domenica 28 e anche altre domeniche il blocco del traffico dev'essere fatto. E' doveroso educare le persone ad usare l'auto solo quando è strettamente necessario.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -