Forlì, sospeso per 30 giorni un bar in via Regnoli, "ritrovo di persone pericolose"

Forlì, sospeso per 30 giorni un bar in via Regnoli, "ritrovo di persone pericolose"

Forlì, sospeso per 30 giorni un bar in via Regnoli, "ritrovo di persone pericolose"

FORLI' - Per trenta giorni resterà con le serrande abbassate. Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, su disposizione del nuovo Questore Antonio Cacciaguerra, hanno chiuso martedì pomeriggio il 'Bar Nicole' di via Giorgio Regnoli, a pochi passi dal centro della città. Il provvedimento è stato preso sulla base dell'articolo 100 del Tulps, comma 1 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, "per motivi di tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza pubblica".

 

>LE IMMAGINI DELLE CHIUSURE DEI LOCALI

 

La chiusura del bar segue l'arresto di un tunisino di 29 anni, Yassine Mejjaouli, già denunciato il 25 febbraio scorso a piede libero in occasione dell'arresto in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di 510 grammi di hashish del connazionale Mohamed Kedidi, 28 anni. L'individuo è stato fermato sabato sera dagli uomini della Squadra Mobile, diretti dal dirigente Claudio Cagnini, dopo aver ceduto due involucri contenenti 5 grammi di hashish ad un giovane italiano.

I precedenti servizi di pedinamento aveva permesso di scoprire come il 29enne frequentasse quotidianamente il 'Bar Nicole' e come qui prendesse le "ordinazioni" al telefonino da parte dei suoi clienti, uscendo dal locale quando questi lo raggiungevano. Quindi saliva sulle loro auto, allontanandosi per qualche minuto dal bar dove, poi, tornava a piedi dopo aver concluso l'affare. I titolari del locale sono estranei alla vicenda.

Tuttavia il Questore, anche sulla base di una serie di relazione stilate in precedenza dalle forze dell'ordine, ha disposto di sospendere per trenta giorni la licenza dell'attività, come recita l'articolo 100 del Tulps, comma 1, poiché "ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l'ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini".

 

Il Questore Cacciaguerra ha inoltre disposto la chiusura per 5 giorni della pizzeria "Donna Loca", in via Campo di Marte", in seguito all'arresto dei due gestori per spaccio di droga.


Forlì, sospeso per 30 giorni un bar in via Regnoli, "ritrovo di persone pericolose"

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di Marco Valli
    Marco Valli

    Mancano 22 giorni al crodino.

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Ma fate come vi pare, tanto volete solo DISINFORMARE , CREARE CONFUSIONE.... Credete che non si capisca il giochetto di uno che conta i giorni alla riapertura di un bar chiuso dal Questotre ? Di proposte io ne fatte, e molte. E le riproporrò. Cordiali auguri ! ....ironicamente.

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Con entusiasmo ringraziamo la Polizia e a tutte le Forze dell'Ordine, e, al nuovo Questore ! I buonisti ( non i buoni ) col il loro non vedo e non sento non hanno mai cambiato nulla ! La mia stima va Saviano: nè un vigliacco nè un buonista. Ma, lui, uomo-eroe del sud, denuncia, la criminalità che esiste in tutta Italia. Ti basta matteolis ?

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Mamma mia quanta tensione in questi commenti, calmatevi un attimo... io trovo positivo l'interessamento delle forze dell'ordine verso le attività illecite nel nostro centro storico, in questi ultimi tempi: la chiusura di un bar non basterà da sola per risolvere i problemi (chi vuole delinquere si sposterà semplicemente in un altro bar) ma e' comunque un passo avanti. Se dovevamo aspettare i politici, fra le fantomatiche ronde mai applicate e gli strilli di un'opposizione incapace di proposte, stavamo freschi: meno male che la Polizia fa il proprio dovere, e bene. Il resto sono polemiche gratuite.

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Mi viene il dubbio che certi signori abbiano degli interessi, forse elettorali, forse legati a determinate associazioni che hanno a che fare con certi soggetti...dico FORSE. Come potrei sostenerne la certezza ? Ma scusi, perchè lei conta i giorni che mancano alla riapertura di questo bar ? Le interessa in modo particolare...vero ?

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Se, si riferisce a me, Signor Valli, le spiego subito: i miei interessi sono che il centro storico sia una zona tranquilla e che ritorni come prima. Specialmente per noi donne, che abbiamo paura quando giriamo per via Giorgio Regnoli. Le sembra un interesse occulto Valli ? Che interessi ha lei ? Perchè le da fastidio che il questore abbia chiuso il bar ? Valli, vorrebbe gentilmente spiegare perchè conta i giorni che mancano alla riapertura del bar ? Pensi ad altre zone per queste persone ...lei e suoi interessi, forse, elettorali....o legati ad associazioni di questa tipologia.....

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Quacuno mi spiega perchè si vuole polemizzare con gli ottimi risultati ottenuti dal Questore Cacciaguerra e dalle Forze dell'Ordine ? Cosa non condividete questa pace che c'è appena scende il buio lungo la via ? Mi viene il dubbio che quacuno di voi abbia "particolari" e illeciti interessi... Signori, vogliamo donare ai gestori e ai loro assidui frequentatori un luogo più adeguato alle loro esigenze ! Lo spazio in via Giorgio Regnoli è inadeguato! Il luogo è ristretto e piccolo ! I controlli tanti ! Ma chi ve lo fa fare ? Invece, dalle parti della stazione, o, dell'iper, trovereste spazio e libertà in tutti i sensi possibili ! Carissimi, chiedete al comune di ottenere uno spazio più ampio e adeguato alle vostre esigenze, inclinazioni e COMMERCI ! Una ZONA FRANCA ! Tutta vostra ! E' un vostro diritto amici !

  • Avatar anonimo di StefanoA
    StefanoA

    ...inotre, in base all'articolo 100 del Tulps, poichè "...il ritrovo...costituisca un pericolo per l'ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini... probabilmente occorrerebbe anche transennare alcune piazze forlivesi... :-(

  • Avatar anonimo di Venticinque76
    Venticinque76

    Sig. Marco Valli, siamo in un altro secolo.. Se ne è accorto?

  • Avatar anonimo di Marco Valli
    Marco Valli

    Come al solito, all'applicazione di una legge fascista fanno seguito commenti di stampo fascista. "controlli gionalieri con traduzione alle caserme di Polizia" sembra un brano tratto da un verbale dell'OVRA. D'altra parte, credevo che il cancro di via Regnoli fossero gli idrocarburi incombusti; ora che la pace e la tranquillità sono finalmente riconquistate sarebbe ironico se un tumore maligno ai polmoni le rendesse definitive. saluti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -