Forlì: su Radio Rai International la band dell'Ausl

Forlì: su Radio Rai International la band dell'Ausl

FORLI' - Anche la Radio può dare "Effetti Collaterali". L'ormai celebre band di medici, infermieri e tecnici dell'Ausl di Forlì scavalca i confini nazionali e approda su Radio Rai International. Domani, dalle 15 alle 15.30, all'interno della trasmissione Taccuino Italiano, la giornalista Milena Minutoli intervisterà il dottor Carlo Guidi, medico dell'U.O. di Neurologia e direttore musicale del gruppo, insieme ad alcuni componenti della band. Durante il programma, verranno anche proposti brani de "Gli Effetti Collaterali".

 

Taccuino Italiano offre agli ascoltatori quattro ore di produzione radiofonica originale, mettendo al centro letteratura, arte, musica, spettacolo, scienza, costume, realtà sociale, curiosità, internet: tanti piccoli tasselli per costruire un grande mosaico che cerca di rappresentare l'Italia di oggi ma anche la presenza italiana nel mondo, senza dimenticare la realtà del passato. Nella diretta, dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 16.00 ora italiana, i cantanti più famosi e le loro canzoni più belle accompagnano l'itinerario di Taccuino Italiano alla scoperta di personaggi della storia di ieri e di oggi, di quanti  con il loro lavoro contribuiscono o hanno contribuito a costruire l'Italia in stretto legame con il territorio. Medici, pittori, letterati, poeti, imprenditori, designers, filosofi, storici, sportivi, sociologi, architetti, urbanisti, musicisti, artigiani, agricoltori, economisti, una processione di protagonisti delle Arti maggiori e minori che si sono distinti in Italia e nel Mondo. Per "Gli Effetti Collaterali" l'invito di RadioRai è quindi un traguardo prestigioso, che consacra definitivamente la band dopo un anno e mezzo di vita.

 

La band "Effetti Collaterali" è nata infatti nel luglio 2007 da un'idea di Alberto Fiorini, infermiere dell'U.O. di Anestesia e Rianimazione, e Marcello Baccanelli, medico dello stesso reparto, uniti dalla grande passione per la musica e dalla voglia di creare un gruppo interno all'ospedale.

 

Mossi da questo desiderio, i mesi successivi sono stati caratterizzati dallo sforzo di inserire in un gruppo di buon livello artistico, come tessere di un mosaico, tutte le persone che hanno aderito all'iniziativa (medici, infermieri, e tecnici dell'Ausl di Forlì), fino ad arrivare alla costituzione di una band di 14 elementi, con chitarre, basso, tastiera, sax, violino, tromba, batteria, percussioni, tre coriste e un cantante. La direzione artistica è stata assunta da Alberto Fiorini, che si preoccupa dell'inserimento di nuovi elementi, mentre direttore musicale è divenuto il dottor Carlo Guidi, medico dell'U.O. di Neurologia.

 

La prima apparizione in pubblico è stata per la Festa di Natale organizzata dal Cral e dall'Azienda USL il 19 dicembre 2007 al Naima Club di Forlì, durante la quale gli intervenuti hanno passato una serata davvero piacevole al ritmo di rock italiano e straniero. Il grande successo ha convinto la Direzione Generale a riproporre una replica nell'atrio dell'ospedale per lo scambio degli auguri il 21 dicembre, momento molto apprezzato non solo dagli operatori sanitari ma anche dai degenti e dai loro familiari. L'entusiasmo e il consenso riscosso in tutto il personale ospedaliero e non solo, hanno contribuito a creare in questo gruppo, nato per caso e per passione, il desiderio di proseguire l'insolita e divertente avventura, configurandosi come band ufficiale dell'Azienda e proponendo iniziative a scopo benefico.

 

Qualche mese più tardi, "Gli Effetti Collaterali" sono così tornati sul palcoscenico che li ha lanciati: il 3 aprile 2008, al Naima Club di via Somalia, il gruppo è stato protagonista, insieme alle cover-band delle Aziende USL di Bologna ("Medicians") e Rimini ("Fuori Turno"), di una serata a offerta libera dal titolo "MusicaInCorsia", organizzata per raccogliere fondi a favore all'associazione papa Giovanni XXIII di Forlì per il progetto "Villaggio della Gioia".

Di successo in successo, la band, il 14 luglio 2008, è approdata in piazzetta della Misura, a Forlì, con un concerto rock anni '70 e non solo promosso dalla Direzione generale per portare l'ospedale sempre più vicino ai cittadini, favorendo l'incontro con i professionisti in un contesto di musica e divertimento. In settembre, il gruppo ha poi animato la festa organizzata dalle farmacie comunali forlivesi al parco "Incontro", mentre in dicembre è stata la principale attrazione della tradizionale Festa di Natale organizzata dal Cral e dall'Azienda USL di Forlì al Naima.

 

«Il gruppo è nato non solo dalla volontà di creare un momento di aggregazione fra chi, all'interno dell'ospedale, ama la musica, ma anche col preciso intento di suonare per beneficenza - racconta Alberto Fiorini - col tempo siamo cresciuti molto, costituendo una band di buon livello artistico, forte di ben 14 elementi».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul sito https://www.international.rai.it/radio/index.shtml la possibilità di ascoltare in diretta la trasmissione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -