Forlì, tafferugli al PalaCredito. La Vem si scusa: ''Non succederà più''

Forlì, tafferugli al PalaCredito. La Vem si scusa: ''Non succederà più''

Forlì, tafferugli al PalaCredito. La Vem si scusa: ''Non succederà più''

FORLI' - Spasmodica attesa per il secondo round delle finali di playoff che vedrà opposte Vem Sistemi e Fortitudo Bologna. In attesa del verdetto del parquet del PalaCredito, si discute ancora sui disordini verificatesi al termine di Gara 1, persa da Forlì per 64-55. La dirigenza della società biancorossa, attraverso una nota, ha rivolto "le più sentite scuse al pubblico accorso" al palazzetto lunedì scorso, condannando il "comportamento scorretto ed incivile" della tifoseria bolognese.

 

Tutto ha avuto inizio quando un gruppo di supporter della ‘F' ha invaso alcuni settori non di loro competenza. La Vem si è assunta le proprie responsabilità. Una tifosa, la 37enne Maria Giulia Manetti Zanatta, fidanzata  dell'ex giocatore della Vem Alessandro Michelon, è stata colpita con una monetina (o una biglia) alla fronte. In un'intervista rilasciata a "Il Resto del Carlino" la malcapitata ha spiegato che l'oggetto è stato lanciato dalla curva degli ospiti.

 

Ma questa sera non rinuncerà al match. "Non è certo una biglia che può spegnere l'amore per la squadra della propria città", ha evidenziato Maria Giulia Manetti Zanatta nell'articolo a firma di Riccardo Fantini. Per Gara 2 si annuncia la presenza degli steward negli spalti, assenti nel primo round. Inoltre ci sarà un doppio cordone: uno umano, formato dagli steward stessi. Ed il secondo potrebbe esser una barriera in plexiglass. A garantire la sicurezza Polizia e Carabinieri. Nella speranza che sia una serata di sport.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -