Forlì, tentato omicidio in via Gorizia: denunciato anche l'accoltellato

Forlì, tentato omicidio in via Gorizia: denunciato anche l'accoltellato

Forlì, tentato omicidio in via Gorizia: denunciato anche l'accoltellato

FORLI' - Dovrà rispondere anche lui di alcuni reati, in particolare lesioni e danneggiamenti. L'accusa è stata formalizzata dalla squadra mobile della Polizia all'albanese vittima delle coltellate di sabato sera e salvato dall'operazione fatta d'urgenza in ospedale. Ormai fuori pericolo e in condizioni di deporre, l'uomo sarà presto sentito dagli investigatori della Mobile, ma intanto si delinea il quadro delle sue responsabilità, mentre resta in fuga il suo aggressore.

 

> LE IMMAGINI DEL TENTATO OMICIDIO IN VIA GORIZIA

 

Motivi di lavoro: questo ci sarebbe dietro l'aggressione con speronamento di sabato sera in via Gorizia, ma i poliziotti sulla domanda del perché tanta violenza ancora non si esprimono, riservandosi altri accertamenti. Il regolamento di conti, infatti, sarebbe potuto finire con un morto.

 

Lo speronamento si è verificato intorno alle sette e tre quarti di sabato sera, in via Gorizia all'angolo con via Monte Sei Busi, poco dopo la rotonda con via Monte San Michele verso la Lughese. Due cugini albanesi, residenti nella zona, muratori, usciti di casa in macchina a bordo di un suv Hyundai Tucson si sono trovati sotto l'improvvisa azione di un loro connazionale, a bordo di un Mitsubishi L200. Dopo gli speronamento e l'incidente, quindi lo scontro fisico, con cinque coltellate ad uno dei litiganti, da parte dei due cugini: tre alla schiena, uno all'addome e uno all'inguine. Il ferito è ora fuori dal pericolo di vita. Uno dei due cugini è in carcere, mentre il terzo personaggio resta in fuga.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -