Forlì, terremoto in val Bidente. Notte in macchina e in tenda per centinaia di abitanti

Forlì, terremoto in val Bidente. Notte in macchina e in tenda per centinaia di abitanti

Forlì, terremoto in val Bidente. Notte in macchina e in tenda per centinaia di abitanti

FORLI' - Il terremoto concede una tregua agli abitanti della Val Bidente all'indomani di un martedì di paura con un'ottantina di scosse, alcune delle quali con magnitudo superiore al terzo grado della scala Richter. L'ultima scossa significativa è stata rilevata alle 02.08 ed ha avuto un'intensità di 2.1 Richter. Molti residenti della Vallata hanno preferito abbandonare le abitazioni e dormire in auto o nelle tendopoli allestite dalla Protezione Civile.

 

>LE FOTO DEL TERREMOTO: L'EVACUAZIONE DELL'OSPEDALE - I DANNI - IL RIENTRO - LA PROTEZIONE CIVILE

 

"E' un problema psicologico - ha affermato il sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta -. Di giorno i cittadini sono impegnati nelle loro attività. Mentre con il calare delle tenebre la paura cresce. Molti hanno trascorso la nottata di martedì in macchina. Una decina di abitanti si sono presentati al punto di raccolta in piazza Carlo Marx". Il sindaco è stato impegnato mercoledì in altri sopralluoghi nelle abitazioni dei cittadini dove erano state segnalate delle crepe.

 

"Sono in programma altri sopralluoghi - ha chiarito il primo cittadino -. Nelle abitazioni che abbiamo visionato con i tecnici sono emersi alcuni danni negli intonaci. Una casolare in campagna, sfruttato dai proprietari per le vacanze, è parzialmente inagibile. In via ufficiosa ho consigliato di non andarci perché c'è stato qualche crollo". Subito dopo la serie di scosse di terremoto, in tanti in paese hanno spostato lo sguardo verso la diga di Ridracoli.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco ha assicurato: "In paese c'è ancora qualcuno che ha paura. I tecnici di Romagna Acque hanno fatto tutte le verifiche del caso ed è risultato tutto in ordine. Si tratta di una struttura che è stato costruita secondo criteri antisismici e che può reggere a terremoti di impatti superiori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -