Forlì: torna in campo la Libertas Hockey

Forlì: torna in campo la Libertas Hockey

FORLI' - Sabato 14 novembre alle ore 18 presso il Pattinodromo Comunale "Parco Incontro" di via Ribolle la Libertas Hockey Forlì ospiterà i No Angels Rimini per la quinta giornata della Fase di Qualificazione della Coppa di Lega (girone C).

 

Dopo lo scivolone in casa con il Progetto Romagna Riccione, che ha compromesso l'accesso matematico alle Semifinali della Coppa di Lega, i forlivesi dovranno necessariamente andare in cerca di una vittoria, obiettivo decisamente alla portata dei ragazzi di coach Rizzoli, che nella partita di andata avevano battuto il Rimini con un perentorio 10-0.

 

Ma la vittoria potrebbe non bastare, perché nella classifica del girone C la Libertas Hockey Forlì e il Progetto Romagna Riccione si trovano entrambe a quota 6 punti, con una sola gara rimasta da disputare e una differenza reti negli scontri diretti pari a 0. A stabilire il passaggio di turno sarà quindi la differenza reti in tutti gli incontri disputati, che allo stato attuale pende leggermente a favore dei forlivesi.

 

Per non perdere questo vantaggio, contro i No Angels Rimini la Libertas Hockey Forlì dovrà scendere in pista avendo fatto il pieno di concentrazione e cinismo, sempre nel rispetto degli avversari, che ricordiamo sono  alla loro prima esperienza in un campionato senior dopo la partecipazione al campionato Under 23. Coach Rizzoli avrà a disposizione tutti gli effettivi ad eccezione del portiere Silvia Grottanelli, che verrà sostituita dal veterano Mauro Bertoncelli.

 

La Coppa di Lega è il trofeo istituito nel 2005 dalla Lega Nazionale Hockey (LNH), a cui prendono parte tutte le 34 formazioni iscritte alla serie B. Nella fase di qualificazione le squadre sono divise in 10 gironi composti in base a criteri di vicinorietà e si affrontano con gare di andata e ritorno. Solo le prime classificate di ogni girone accedono alle Semifinali.

 

La Libertas Hockey Forlì dal 2003 fino alla passata stagione (2008-09) ha preso parte al Campionato Nazionale di serie A1, negli ultimi due anni partecipando pure ai playoffs scudetto, ma per la stagione 2009-10 ha deciso di auto-retrocedersi e di mantenere solo la formazione già presente in serie B dal 2007, oltre al florido settore giovanile. Una scelta ragionata e motivata dalla volontà di convogliare le risorse societarie, inevitabilmente ridotte dalla crisi che sta minando il sistema economico mondiale, nello sviluppo della disciplina sul territorio locale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -