Forlì, tornano le "Parole Stupefacenti"

Forlì, tornano le "Parole Stupefacenti"

Forlì, tornano le "Parole Stupefacenti"

FORLI' - Il ciclo di incontri promosso dal Sert e dall'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, "ParoleStupefacenti", ritorna nella sua veste di proposta e provocazione culturale alla città. Su temi scottanti, come quello del gioco d'azzardo, dell'immigrazione, del rapporto dei giovani col web ma, in assoluto, del rapporto dei genitori con i figli che crescono, spesso siamo schiavi di luoghi comuni, di stereotipi.

 

"Gli incontri proposti - afferma il Dottor Edoardo Polidori, Direttore SERT di Forlì - vogliono essere un invito a cominciare a mettere in fila delle domande, porre dei dubbi, aprire nuovi sguardi sulla realtà che ci circonda e, attraverso questo esercizio di apertura mentale, comprendere meglio ciò che abbiamo di fronte. Dobbiamo imparare a guardare la realtà con lenti bifocali, che ci consentano di mettere a fuoco ciò che è di fronte a noi avendo uno sguardo che sa cogliere anche l'orizzonte lontano". Dal canto suo l'Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì Valentina Ravaioli sottolinea come il livello di collaborazione "che in questa occasione si è raggiunto tra il Comune e il Sert presso una struttura vocata a dare voce al mondo dei giovani come la Fabbrica delle Candele", rappresenti una opportunità importante di riflessione culturale, che viene offerta agli insegnanti, ai genitori, agli operatori sociali, sanitari e della sicurezza, e a tutti i cittadini, che sono a stretto contatto con le nuove generazioni e devono cercare di promuovere stili di vita sani, prevenire le dipendenze patologiche, affrontare quotidianamente le più varie forme in cui si esprimono i comportamenti affettivi, relazionali e i loro disturbi". Nella Sala teatrale della "Fabbrica delle Candele" di piazzetta Corbizzi 30, angolo viale Salinatore, a partire dal 2 marzo alle 16,30 si susseguiranno per tutto il mese 5 incontri, condotti da esperti, psicologi e sociologi, su alcuni degli aspetti più problematici della vita sociale contemporanea.

 

Mercoledì 2 marzo dalle 16,30 alle 19: Michele Marangi

Be Stupid! Immagini e immaginari di una società compulsiva, la nostra"

 

Mercoledì 16 marzo dalle 17 alle 19: Michela Pensavalli

La società liquida: le relazioni tecnomediate dei nativi digitali

 

Martedì 22 marzo dalle 17 alle 19: Vittoria Sanese

Chi sei tu che mi guardi? Le tematiche essenziali che caratterizzano la relazione genitore - figlio.

 

Lunedì 28 marzo dalle 17 alle 19: Luca Giovanni Rastello

La frontiera addosso. Così si deportano i diritti umani.

 

Mercoledì 30 marzo dalle 17 alle 19: Francesca Rascazzo e Maurizio Fiasco

Gioco d'azzardo: impatto sociale, economico, sulla sicurezza pubblica e del territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -