Forlì: tragedia di Alice, archiviata la posizione della seconda automobilista

Forlì: tragedia di Alice, archiviata la posizione della seconda automobilista

Forlì: tragedia di Alice, archiviata la posizione della seconda automobilista

FORLI' - Ad un anno dalla tragica scomparsa di Alice Valenti, la giovane di 12 anni che ha perso la vita lungo viale Roma dopo esser stata investita da due automobili, il gip del tribunale di Forlì, Rita Chierici, ha archiviato la posizione dell'automobilista che si trovava al volante della seconda vettura. La perizia cinetico-dinamica ha stabilito che Alice aveva subìto il colpo mortale dalla prima auto. La richiesta di archiviazione era stata formulata dal pm Marco Forte.

 

L'accusa ha così condiviso le conclusioni degli avvocati difensori della donna, Pierfrancesco Foschi e Maurizio Beltrami. La perizia, svolta dal consulente tecnico del pm, Gerry Mancini, è stata correlata agli esiti dell'autopsia svolta dal medico legale Donatella Fedele. Malgrado l'inchiesta l'abbia scagionata, la vita della donna, un'impiegata forlivese di 42 anni, resta segnata per sempre da una tragedia che ha scosso tutta Forlì.

 

Resta, invece, in piedi il fascicolo relativo alla conducente responsabile della morte di Alice. Si tratta di un'impiegata di 27 anni che si trovava al volante di una 'Citroen C3' con la quale viaggiava in direzione Ronco, accusata di omicidio colposo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -