Forlì, trasferta pisana amara per i giovani schermidori forlivesi

Forlì, trasferta pisana amara per i giovani schermidori forlivesi

FORLI' - Purtroppo lontani dal podio in questa trasferta pisana gli atleti del Circolo Schermistico Forlivese hanno incontrato avversari alla loro altezza ma probabilmente in una condizione di forma psicologica e atletica migliore.

 

La tappa internazionale di Pisa è stata la prima esperienza con i "grandi" per Lorenzo Amadori che ha fatto del suo meglio combattendo con atleti anche di quattro anni pi grandi di lui. Ha tirato con dignità  ben difendendosi ma senza mai avvicinarsi alla vittoria.

 

Alexei Efrosinin avrebbe potuto ottenere cinque vittorie in girone e invece ha perso due assalti con atleti di minor esperienza. Vince il primo scontro diretto facilmente e perde il secondo con il numero 1 che non si è presentato come imbattibile. Alexiei è apparso poco grintoso specie se messo in difficoltà.

 

Riccardo Genovese perde i primi due assalti del girone e poi dimostra carattere vincendo gli altri quattro (tra cui batte Frielich che arriverà poi secondo), vince bene la prima diretta ma poi nella seconda finisce per farsi schiacciare.

Iulius Spada ha fatto il suo massimo ben figurando nel girone dove subisce una sola sconfitta e poi negli scontri diretti vince con sicurezza i primi due (15-6 il primo e 15-7 il secondo).

 

Contro Berta che era nettamente più forte (poi classificato quinto) perde il terzo assalto.

Nel ripescaggio si arrende per un solo punto (13-12) allo stesso russo (Nemtyrev) che aveva massacrato un turno prima Riccardo Genovese. Ancora qualche dettaglio tecnico lo separa dalla forma ottimale.

Nelle mani del maestro Michele Mazzetti i risultati dello scorso fine settimana saranno certo di sprone per i nostri atleti nel migliorare in vista del prossimo appuntamento di campionato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -