Forlì: trovato in bicicletta ubriaco, gli salta comunque la patente

Forlì: trovato in bicicletta ubriaco, gli salta comunque la patente

Forlì: trovato in bicicletta ubriaco, gli salta comunque la patente

FORLI' - Un uomo di 58 anni, di Santa Sofia, è stato sorpreso dalla polizia stradale a zigzagare in viale Roma. Era a bordo di una bicicletta, ma questo non ha impedito agli agenti di fare la prova dell'etilometro, in base alla nuova normativa. E' risultato avere un tasso alcolemico pari a 1,65 quindi ben superiore al limite dello 0,5. Gli è stata ritirata la patente, pur guidando una bicicletta, in base agli ultimi provvedimenti governativi contro l'alcol alla guida.

 

L'intervento è avvenuto nella sera del giorno dell'Epifania, non lontano dalla caserma dei pompieri. La polizia stradale del distaccamento di Rocca San Casciano ha provveduto anche alla denuncia penale, oltre che al ritiro della patente. L'uomo è risultato recidivo alla guida in stato d'ebbrezza.

Commenti (17)

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    Ritengo che sia giusto punire chi a causa dello stato di ebrezza mette a rischio le altre persone e se stesso, ma cosa centra il ritiro della patente in questo caso? Se la persona ubriaca o alticcia non ha mai conseguito la patente non viene penalizzata in questa maniera. Sicuramente penso che il ritiro della patente sia improprio e anticostituzionale perché discrimina le persone che dovrebbero avere parità di diritti e doveri davanti alla legge. Auspico che la persona a cui è stata ritirata la patente faccia ricorso alla Corte Costituzionale. Senza per questo non venga punito per l'infrazione commessa.

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    Non capisco il perchè del "COMUNQUE" nel titolo....pensavo fosse scontato....Io non bevo se guido nè se vado in bicicletta.Perchè dovrebbero farlo altri? Soprattutto se mi si son già stati tolti punti per la medesima infrazione. @vico Forse perchè su una bicicletta sei in grado di raggiungere velocità più elevate ? e creare danni agli altri ? o ai mezzi altrui? sia in moto che parcheggiati?tipo sbandare o buttarsi nel mezzo della strada ? certo , anche un pedone fradicio può farlo ma ora che esce dal marciapiede e raggiunge il centro (per suicidarsi e non per una semplice sbandata)ha più probabilità di essere visto ? che dici ? o se proprio si butta su un veicolo parcheggiato a meno che il soggetto in considerazione non pesi 300 kg ha meno probabilità di danneggiarli ? Ma perchè a volte si vuol difendere l'indifendibile ? Tutti in media commettiamo infrazioni, ma se si viene scoperti non ci si deve lamentare soprattutto se si è ben consapevoli del rischio,ad atto già compiuto precedentemente.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @iolle allora i punti li devi togliere anche ai pedoni che passano con il rosso, non rispettano la mano, si ubriacano ecc.

  • Avatar anonimo di lolle
    lolle

    @per tutti quelli che non sono d'accordo...... Ma ...santa pazienza!!!!!! quando c'e' qualcuno che cerca di passare col rosso(sempre in bicicletta)oppure,contromano,magari al buio....gira senza luci e poi magari,ha anche l'aggravante dell'ubriachezza, dovra'essere perseguibile penalmente....come chiunque altro,che non rispetta il codice della strada!

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Non stiamo parlando di torto o ragione....stiamo parlando di una legge che DEVE essere uguale per tutti!!!! Se per andare in bicicletta NON ci vuole la patente vuol dire che se sono ubiraco in bicicletta o a piedi o sul monopattino tu STATO non mi puoi ritirare la patente di guida!! Tra l'altro l'applicazione della legge non è omogenea leggete qui: https://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2008/08/guida-stato-ebbrezza-punibile-nonostante -mezzo.shtml?uuid=7d4d059a-7389-11dd-8a56-71fd8ecbff6f&DocRulesView=Libero Punto e a capo!!

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    Quando sei ebbro non hai pieno controllo delle tue capacità mentre cammini potresti scivolare o buttarti in corsa in mezzo alla strada per attraversare (euforia da alcool è possibile) perchè io devo rischiare un procedimento penale se ti stiro io alla guida ero sobrio non ho solo fatto in tempo ad evitarti ... vallo a dimostrare poi, mica facile e come dicevo credo che in stato di pedone diventi perseguibile per ubriachezza manifesta o molesta non per la patente

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Quando cammino per la città non stò solo sul marciapiede, ma attraverso anche strade molto trafficate, quindi, se sono ebbro, seguendo la Vs. logica, dovrebbero ritirarmi la patente....ma daiii.

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    Schietto a ragione e il ciclista una volta sulla bici diventa un altro utente della strada sopratutto a santa sofia che non ha molte piste ciclabili diventa un pericolo per se stesso e per gli altri contrariamente se esco ubriaco da un bar e cammino sul marciapiede più che la patente è possibile una denuncia per ubriachezza molesta (quando si diventa inopportuni) ma anche per ubriachezza manifesta (chiaramente visibile stato di ebbrezza) mentre non mi sembra che ci siano leggi che ti vietano di collassarti a casa

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    ....allora, a norma di legge, oltre al ritiro della patente dovevano anche confiscargli la bicicletta....a meno che la bici non fosse di sua nonna....ma come si fa a dimostrare la proprietà di una bicilcetta!!??! Il mio ragionamento è voltamente assurdo....come questa legge!!! Tornando seri....seondo me la patente non va ritirata a chi guida in stato di ebbrezza.....va direttamente revocata!!! Soprattutto se si è recidivi!!!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    In effetti le regolamentazioni sulla guida in stato di ebbrezza sono sbagliate. Incidenti e morti sono calati in una percentuale insignificante, mentre i giudici, già fin troppo oberati, sono con l'acqua alla gola. Togliere la patente ad un ciclista ebbro...siamo proprio alla frutta!

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Ma stiamo scherzando!??!?! Si sta parlando di uguaglianza di fronte alla legge (Art.3 della costituzione:tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.)!!! Cosa che viene molto mal digerita da chi legifera!!!! Faccio un'altro esempio sulla confisca: io ho 2 di tasso alcolemico e guido la macchina di mio babbo, tu hai lo stesso tasso e guidi la tua macchina!!! Bene...a me non la confiscano....a te si....per lo stesso reato ci sono 2 pene diverse....ti sembra equo?!?!?

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @pirpa, che cosa centrerà il diritto di uguaglianza? Perdché tirare fuori a sproposito concetti che non si conoscono? Tu con la patente ti prendi una responsabilità, se non ti dimostri all'altezza della responsabilità te la ritiro. Chi non ce l'ha non si prende quella responsabilità. Se io esco ubriaco da un bar ugualmente ubriaco di un amico poliziotto, perché lui rischia il posto o procedimento disciplinare e io no? Violato il diritto di uguaglianza? no, diverse responsabilità. Doveri è una parola che va a braccetto con diritti. Diritto di uguaglianza non significa che ho le stesse prerogative di un presidente della repubblica

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Altro esempio di disposizione di legge palesemente anticostituzionale che viola il diritto di uguaglianza dei cittadini! Se io che ho la patente e tu che non l'hai ci ubriachiamo in un bar e tornando a casa insieme a piedi ci fermano per schiamazzi in pubblico e ci fanno il palloncino....per quale motivo la mia pena deve essere diversa dalla tua!?!?

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Secondo me è giusto. Se quello ha il gusto di ubriacarsi, oggi è andata bene che era in bicicletta ma domani se guida un'auto? Quindi, premesso che per guidare non ci vuole la patente ma la macchina, occorre controllare queste persone a cui viene sospeso la patente.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    collina ha rispotto perfettamente, d'altro canto se il passeggero non allaccia la cintura non prede punti, perchè li deve perdere un ciclista, allora? Ma da un governo per cui la legge non è mai uguale per tutti il provvedimento ad personam scatta automaticamente....

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    penso sia un'emerita cavolata,la patente non è neccessaria per guidare la bici quindi non va ritirata,si devono prendere altri provvedimenti di sanzione,altrimenti se uno fa' una rissa in stato di ebrezza,oppure si ubriaca in casa sua e viene portato al pronto soccorso ,una volta eseguito il tes alcolimetro allora per equita deve essere ritirata la patente,e se il ciclista che va in bici nn ha la patente che provvedimenti si prendono?non vi sembra che ci sia un'eccessiva discriminazione?in questo caso si dimostra che la legge non è uguale per tutti

  • Avatar anonimo di lolle
    lolle

    Sono pienamente d'accordo con l'applicazione della legge,anche per chi gira in bici,infatti devono rispettare il codice della strada alla pari degli altri che girano coi mezzi!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -