Forlì: truffa con auto di lusso, scoperta evasione da 19 milioni di euro

Forlì: truffa con auto di lusso, scoperta evasione da 19 milioni di euro

Forlì: truffa con auto di lusso, scoperta evasione da 19 milioni di euro

FORLI' - Fatture false per ottenere crediti Iva non dovuti. Questa la truffa, ideata da una concessionaria di auto di lusso, scoperta dall'Agenzia delle Entrate di Forlì-Cesena. Il si della Commissione tributaria provinciale di Forlì ha confermato la fondatezza dell'accertamento condotto dagli 007 del Fisco. Le indagini svolte tra il 2005 e il 2007, in collaborazione con l'Agenzia delle Dogane, hanno portato alla luce un'evasione di 19 milioni di euro. Un'evasione condotta sotto forma di indebita detrazione Iva per operazioni inesistenti.

 

A compiere la maxi-truffa di un rivenditore cesenate di auto di grossa cilindrata.   Lo schema della truffa è quello classico della "frode carosello". La concessionaria acquistava auto provenienti dal mercato tedesco, tra cui Porsche, Bmw e Mercedes, attraverso società fittizie costituite appositamente per frodare il Fisco; queste emettevano fatture false a favore della stessa concessionaria, che grazie all'escamotage poteva detrarre indebitamente l'Iva per abbattere le imposte.

 

Secondo la ricostruzione dei funzionari dell'Agenzia, il meccanismo, ideato per ottenere crediti Iva non dovuti, consentiva al rivenditore romagnolo di abbassare i prezzi delle auto nei propri punti vendita, con un conseguente danno per la concorrenza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -