Forlì: truffano camionista, due napoletani ancora nei guai

Forlì: truffano camionista, due napoletani ancora nei guai

Forlì: truffano camionista, due napoletani ancora nei guai

FORLI' - Lo scorso fine gennaio vennero denunciati per aver truffato un camionista portoghese di 50 anni prospettandogli l'acquisto di un computer, un navigatore satellitare e tre telefonini per 210 euro. Ma nella borsa che poi consegnarono c'erano solo pacchi di sale e cibo per cani. I protagonisti, due napoletani di 44 e 51 anni residenti a Pesaro, sono tornati sotto i riflettori della cronaca forlivese, rendendosi protagonisti di una simile truffa.

 

Come nella precedente occasione, i due campani hanno avvicinato la loro preda - un autotrasportatore di nazionalità lituana - nella zona industriale, all'altezza della Marcegaglia. Al malcapitato gli hanno offerto a prezzi vantaggiosi un pc portatile, telefonini ed un navigatore satellitare. E la vittima non ha esitato ad accettare. I truffatori avevano accampato come scusa quella dei problemi economici, e che si disfacevano di loro beni per avere del denaro.

 

Poco dopo la scoperta della prevedibile truffa: nella borsa consegnata, abilmente sostituita all'ultimo dai due napoletani, c'era della sabbia. La cerniera della borsa era stata incollata per garantire qualche minuto prezioso alla fuga, in caso di immediata verifica del camionista. Quest'ultimo ha immediatamente chiamato la Polizia. Portato in Questura per il fotoriconscimento, ha immediatamente individuato i raggiratori.

 

La coppia è così stata convocata dalla Polizia. Uno dei due ha subito riconsegnato il denaro all'autotrasportatore. La vicenda, anche questa volta, si è conclusa con una denuncia a piede libero e con un foglio di via dalla città di Forlì.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -