Forlì, ultimi giorni per iscriversi al corso "Uno sport da ragazzi"

Forlì, ultimi giorni per iscriversi al corso "Uno sport da ragazzi"

FORLI' - Allenare gli adolescenti non è sicuramente un gioco da ragazzi. Per trattare coi giovani servono, infatti, competenze di tipo relazionale, psicologico, comunicativo: solo così mister, coach e dirigenti possono contribuire a realizzare, davvero, "Uno sport da ragazzi". E proprio questo è il titolo del corso che il Consultorio giovani dell'Ausl di Forlì, in collaborazione col Comune di Forlì e il comitato provinciale del Coni, organizza a partire da giovedì 23 settembre.

 

L'iniziativa, giunta alla quinta edizione, è rivolta a tutti i dirigenti, allenatori e funzionari sportivi del territorio forlivese, che possono così arricchire il proprio bagaglio tecnico con una formazione specifica sulle problematiche peculiari dell'atleta adolescente. «Per quest'ultimo - spiega la dott.ssa Nancy Inostroza, responsabile del Consultorio - il mister è spesso una figura cruciale, scelto come interlocutore privilegiato in una fase della vita in cui i rapporti coi genitori sono a volte tesi e conflittuali. Pur senza trasformarsi in uno psicologo, deve quindi avere un atteggiamento di ascolto ed empatia verso i ragazzi». In questi anni, l'esperienza condotta dal Consultorio ha dato buoni risultati. «Chi ha partecipato ci ha riferito che quanto appreso gli è servito molto - racconta la dott.ssa Inostroza - A volte, in seguito ai corsi, ci sono stati portati anche ragazzi con problematiche. D'altra parte, quella degli allenatori è una categoria molto disponibile, pronta a mettersi in gioco».

 

Questa quinta edizione prevede un totale di 10 incontri, di tre ore ciascuno, dalle 20.30 alle 23.30, nei locali del Consultorio di via G. Saffi 18, secondo il seguente calendario: 23 settembre 2010; 7 e 21 ottobre 2010; 4 e 18 novembre 2010; 2 e 16 dicembre 2010; 13 e 27 gennaio 2011; 10 febbraio 2011. Al termine del corso, completamente gratuito, verrà rilasciato un attestato di partecipazione. I posti disponibili sono 25 e possono partecipare allenatori e dirigenti delle diverse discipline sportive che preparano atleti di età compresa tra i dieci e i diciannove anni.

 

«Le potenzialità dello sport non si realizzano automaticamente: sono gli adulti, allenatori, genitori, dirigenti che posso trasformare la pratica sportiva in un contesto educativo favorevole alla crescita sana - commenta la dott.ssa Inostroza - con quest'iniziativa intendiamo fornire agli educatori sportivi strumenti conoscitivi per capire la psicologia dell'adolescente, sviluppare abilità relazionali per individuare eventuali situazioni di disagio, e capacità sociali in modo tale da sapere verso quali servizi del territorio indirizzare il ragazzo in caso di bisogno. I corsisti svolgeranno quindi giochi, attività ed esercizi individuali, di gruppo o in plenaria, con un apprendimento non solo di tipo verticale, dall'esperto al discente, ma anche orizzontale, da allenatore ad allenatore».

 

Per iscriversi, ci sono ancora pochi giorni; chi intendesse farlo può telefonare al 0543 731141, o inviare una e-mail a n.inostroza@ausl.fo.it.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -