Forlì, "ultimo miglio" della Cervese, dibattito sulle soluzioni in campo

Forlì, "ultimo miglio" della Cervese, dibattito sulle soluzioni in campo

Forlì, "ultimo miglio" della Cervese, dibattito sulle soluzioni in campo

FORLI' - Nei progetti per la nuova Cervese manca un "ultimo miglio", un pezzo di tre chilometri da Carpinello fino alla rotonda di via Costanzo II. La Provincia preparerà una studio di fattibilità, che non avrà alcun costo visto che sarà realizzato internamente dagli uffici, che disegnerà sulla carta un paio di alternative possibili per colmare il gap. Il tema è stato affrontato mercoledì pomeriggio in seconda commissione consigliare.

 

"E' proprio una fase iniziale, uno studio di fattibilità e non è possibile fare una stima dei costi", spiega Flavio Foietta, che ha la gestione della pratica in municipio. Si tratta di una bretella che dovrebbe unire la futura tangenziale alla futura Cervese, già progettata nel tratto Carpinello-Casemurate per poi allacciarsi ad un altro progetto della provincia di Ravenna nel tratto verso il mare. Mancano solo i tre chilometri verso Forlì, perché, pur essendoci delle proposte, il Comune non ne ha mia veramente scelta una in attesa di programmare lo sviluppo della zona, che è previsto come industriale.

 

Si tratta, però, solo per ora solo di un'ipotesi di scuola. L'amministrazione comunale, infatti, per il tratto in questione preferisce per ora allargare e rendere più sicura la strada nella sede esistente, per iniziare la nuova Cervese alle porte di Carpinello, con una sorta di piccola tangenziale della frazione.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Chiacchere, chiacchere, basta che si sbrighino.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    " in attesa di programmare lo sviluppo della zona, che è previsto come industriale" gia ma Sapro non ha insegnato nulla? In italia bisogna prima far sempre le strade, è quello che manca. Di aree ne abbiamo tante e invandute

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -