Forlì, un anno di opere pubbliche: 5 rotonde e 14 aree di parcheggio

Forlì, un anno di opere pubbliche: 5 rotonde e 14 aree di parcheggio

Forlì, un anno di opere pubbliche: 5 rotonde e 14 aree di parcheggio

FORLI' - Un anno di opere pubbliche grandi e piccole. Non solo nuove realizzazioni, ma anche manutenzioni dell'esistente. A tracciare il bilancio è stato giovedì mattina il vice-sindaco Giancarlo Biserna. Quel che viene fuori, è una miriade di interventi su marciapiedi e aree di parcheggio. In particolare le rotonde realizzate sono state cinque: via Roma/via Bidente/via Zangheri, via Salinatore/Romanello, via Valzania/Bassi/Savonarola, via Angeloni e in via Monari/via Dragoni.

 

E poi ancora i parcheggi, che sono 15 tra grandi e piccoli: Salinatore, Magliano in via Crocetta e marciapiede lato scuola con prossima illuminazione, via Leonardo da Vinci, via Decio Raggi (ex Cantina Sociale: bipiano), Bonfiglioli/Trasmital, via Bianco da Durazzo, via Costiera, cimitero Villa Selva, via Silvagni, via Consolare a Villagrappa, via Cavedalone, via Fiume Rabbi, via Copernico, via Ortali (Villagrappa), via Spinelli. E in corso di realizzazione: in via La Malfa (scuola Materna) e in via Monsignani a Pievequinta.

 

Ma non solo: il Comune ha in cantiere 'Zone 30', "in parte deliberate, e da realizzare in tempi non troppo lunghi", spiega Biserna. Queste saranno istituite nei quartieri di via Tripoli/Via Gorizia, via Monari/Dragoni, via Appennino, San Lorenzo in Noceto, Carpinello, Ravaldino Cantina Sociale

via Gramsci/Dragoni/Baldoni/Fanti, via Decio Raggi/Campo di Marte/Medaglie d' Oro.

 

"Sono le principali realizzazioni in opere ed attività manutentiva svolta nell' ambito della mobilità sostenibile e della viabilità dalla data dell' insediamento della Giunta ad oggi. Fermo restando, che ringraziamo l' operato delle precedenti amministrazioni che in diverse situazioni hanno avviato li processi di intervento", continua Biserna.

 

Che cita infine la riqualificazione di via Giorgio Regnoli e la sistemazione della piazzetta antistante il sagrato della Chiesa di San Giuseppe Artigiano. Sul fronte della sicurezza stradale c'è inoltre la riqualificazione viale Vittorio Veneto -via Matteotti e piazzale Savonarola e area pedonale in via Bentivoglio, chiusura vicino a scuole.

 

Ed infine: "Oltre all'attività ordinaria di riparazione e messa in sicurezza (chiusura buche, rappezzi, ecc.), che interessa l'intera superficie stradale e relative pertinenze, si è provveduto ad interventi di manutenzione su programma di cui si riportano alcuni dati più significativi: bonifiche strutturali per 65 mila metri quadri e rifacimento dello strato d'usura: in 264.000 metri quadri. Infine risanamento dei marciapiedi per 30 mila metri quadri.

 

"Nel periodo 30/6/2009 - 30/6/2010 i lavori di manutenzione dei marciapiedi hanno avuto un incremeno di circa il 30% ed hanno riguardato diversi tra le strade principali di Forlì (cso Diaz, vle Risorgimento, via Bertini, via Ravegnana, ple Giovanni 23 ) e tante altre. Sono stati inoltre effettuati centinaia di piccoli interventi dovuti a necessità oggettive e di buon senso, quali: sistemazione fontane, chiusura passaggi pericolosi, attraversamenti pedonali", rivendica il vice-sindaco.

 

 

"L' Amministrazione, a seguito delle sempre più marcate difficoltà economiche e finanziarie rispetto alle grandi opere ed a una attività complessiva, che deve giocoforza essere contenuta, ha voluto salvaguardare e migliorare il più possibile le esigenze della comunità locale in termini di viabilità, mobilità, sicurezza, scuole, il tutto in relazione ad un quadro ambientale da migliorare in modo significativo".

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    La mia nota precedente non è tesa a " criticare all'attuale giunta" d'altronde sarebbe stato sciocco, per i tempi necessari all'esecuzione ciò che è stato fatto nell'ultimo anno fu deciso prima, quindi anche da me, talvolta votavo contro in giunta ma mai fu in merito alle rotondi, che ritengo utili anche se mi sto convincendo che si stia esagerando, qulcuna poteva essere evitata e i fondi diversamente spesi, quindi caso mai c'è un po' di autocritica che nel mio commento. .................Palmiro Capacci .................. ex assessore, felice di essere tornato al proprio lavoro, senza alcuna crisi di astinenza.

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    Veramente patetico se non addirittura irritante prendersi meriti che vanno iscritti alla precedente giunta. Questa amministrazione in realtà NON HA FATTO NULLA ;anzi alcune rotonde già con progetto esecutivo, ha bellamente provveduto a stralciarle: ad esempio quella di S. Varano fra via Firenze e via Ossi e quella delle prigioni fra via Corridoni e v.le II Giugno. Le verità è che non ci si può inventare amministratori senza alcuna esperienza e conoscenza della macchina amministrativa .

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    è interessante come a criticare l'attuale giunta intervengano qua sotto degli ex assessori. sono parzialmente daccordo con le vostre critiche biserna si assume meriti non totalmente suoi, ma vi ricordo che durante le vostre giunte via g regnoli è stata rifatta 2 volte (e dovrà essere rifatta adesso), per non parlare di iper e altro.

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Fino a pochi secoli fa ci si rivolgeva ai sovrani con l'apellativo riguardoso di "SUA ROTONDITA", si potrebbe ripristinare questa desueta espressione per gli amministratori locali.

  • Avatar anonimo di ATTILA
    ATTILA

    Da questo bilancio sicapisce la chiara inefficienza di questa amministrazione. Le manutenzioni sono legate all'attività del global-service e dichiarare quante buche si sono riparate è vweramente deprimente e anche poco serio. Le rotonde sono quelle che furono pianificate nel 2003 e prgrassivamente realizzate in base alle priorità e alla sicurezza e ai problemi espropiativi. Molte erano già state addirittura appaltate. Tra l'altro dare per fatta la rotonda di via romanello ??? ci vorranno ancora 3 mesi per completarla. Il parcheggio adiacente al parco ubano caro vice sindaco, non è merito della giunta Balzani. La giunta Balzani non ha fatto per adesso nulla e non ha proposto nulla di nuovo. Siamo all'ordinaria amministrazione verso il bsso. non possiamo nasconderci dietro la solita frase carenza di risorse, pattodi stabilità, ecc..Siamo una città che stà perdendo il proprio ruolo e la propria connotazione di città capoluogo. Le grandi scelte le fece la giunta rusticali e gli effetti e le conseguenze si vedono. La giunta Balzani non lascerà niente, anzi una città che in mncanza di idee e di proposte nuove scaricherà le responsabilità ad altri. E' VERAMENTE UN PECCATO, bisogna correre ai ripari.

  • Avatar anonimo di fabrizia brilli
    fabrizia brilli

    ... apprezzabili tutti questi lavori... ma a qualcuno e' venuto in mente di asfaltare le strade in modo accettabile e di controllare la viabilita' del centro???? alcuni percorsi sono demenziali... basta fare un bel giro in auto... non stare a sedere davanti ad una scrivania...

  • Avatar anonimo di kam
    kam

    Quasi tutte le opere pubbliche di cui il vice sindaco vanta l'esecuzione erano state beliberate dalla precedente giunta. Inoltre l'esecuzione di tali lavori è, al momento incompleta. Basta guardare il megaparcheggio di viale Salinatore che è al momento abbandonato alle erbacce ed alla sporcizia, utilizzato al massimo da dieci auto. Ci sono le premesse per una futura area di degrado civico! In quanto al rifacimento dei marciapiedi di Corso Diaz questo è stato interrotto all'altezza di via Trento. Subito dopo la faraonica villa di un noto imprenditore della sanità privata. E' sicuramente un caso.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -