Forlì, una mostra sui bulini incisi da Marco Dente

Forlì, una mostra sui bulini incisi da Marco Dente

Forlì, una mostra sui bulini incisi da Marco Dente

FORLI' - I bulini incisi da Marco Dente da Ravenna rappresentano sicuramente, per qualità e datazione, uno dei più preziosi nuclei di stampe conservati all'interno della sezione iconografica delle Raccolte Piancastelli della Biblioteca Comunale, che con l'Assessorato alla Cultura e Università ha organizzato una mostra dal titolo "Marco Dente: un incisore per Raffaello. Le stampe delle Raccolte Piancastelli" la cui inaugurazione è prevista per sabato 23 maggio alle 16,30.

 

La grande importanza di queste incisioni deriva dalla loro straordinaria qualità tecnica ed estetica e dal fatto di essere state tratte direttamente dai cartoni e dai bozzetti che Raffaello forniva ai suoi intagliatori che, attraverso la riproduzione incisa delle sue opere, ne diffondevano il linguaggio artistico e svolgevano un'intensa attività di promozione del suo stile e del suo nome.

 

Per l'occasione sarà presentato il volume "Marco Dente. Un incisore ravennate nel segno di Raffaello. Le stampe delle Raccolte Piancastelli" (Ravenna, Longo Editore, 2008) di Antonella Imolesi Pozzi, Responsabile delle Raccolte Piancastelli e curatrice della mostra, che presenta la schedatura scientifica delle incisioni di Dente e di intagliatori a lui vicini possedute dalla Biblioteca forlivese. Dopo il saluto delle autorità, insieme all'autrice, interverranno Rosaria Campioni, Soprintendente ai Beni Librari e Documentari della Regione Emilia Romagna, Vanni Tesei, già Direttore della Biblioteca comunale A. Saffi e Alfio Longo editore della pubblicazione.


La mostra e il volume che l'accompagna, si propongono di far luce sulla misteriosa figura dell'abilissimo intagliatore ravennate vicino a Marcantonio Raimondi, il cui corpus incisorio completo fu fissato da Bartsch in una quarantina di opere, trenta delle quali sono conservate in Piancastelli accanto a quelle di incisori della cerchia di Raffaello, recentemente restaurate dalla Cooperativa Ce.Pa.C. Dal confronto delle incisioni del ravennate con gli esemplari di analogo soggetto realizzate da altri intagliatori è emerso un importante elemento: molte delle stampe di Dente, considerate un tempo copie da Marcantonio Raimondi e da Agostino Veneziano, si sono rivelate in realtà prototipi da cui questi incisori hanno derivato successivamente i loro intagli. 

 

La mostra sarà visitabile dal 23 maggio al 31 ottobre 2009, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30; il sabato dalle 8,30 alle 13.
Mese di agosto, domenica e festività: chiusura totale.

 

Per informazioni e visite guidate: Raccolte Piancastelli: tel. 0543 - 712611
e-mail: antonella.imolesi@comune.forli.fc.it

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -