Forlì: una nuova sede per il Centro Famiglia

Forlì: una nuova sede per il Centro Famiglia

Forlì: una nuova sede per il Centro Famiglia

FORLI' - Un nuovo ambiente, curato nei minimi dettagli, dai colori vivaci e rassicuranti, ospita il "Centro Famiglia" del Comune di Forlì. Il centro, che è stato istituito in città nel 1992, si è spostato al secondo piano dello stabile che già lo ospitava, in viale Bolognesi, 23. Durante l'inaugurazione, domenica 19 aprile, alle 16, alla quale sarà presente il Sindaco, Nadia Masini, i presenti saranno coinvolti in alcune alcune delle attività dedicate a genitori e figli.

 

"I figli sono un'esperienza straordinaria per i genitori ed un valore importante per tutta la comunità" si legge sull'invito. Proprio per questo le opportunità offerte sono sempre maggiori, nell'area dell'informazione per i genitori, nell'ambito del percorso nascita, che assiste con svariate attività di sostegno le famiglie dal periodo di attesa fino al primo anno di vita dei bimbi, nell'area dell'essere genitori, che accompagna le famiglia anche mentre i figli crescono e nel conciliare la vita di ogni giorno con la genitorialità.

 

"Il Centro Famiglia - spiega l'assessore comunale al welfare, Loretta Bertozzi - è un servizio che si innesta in tutto il sistema dei servizi sociali sanitari e ed educativi. Diventa così il propulsore di interventi trasversali, offrendo una continuità alle famiglie".

 

Tramite il sito e lo sportello Informafamiglie & Bambini, si sono rivolte al Centro, nel 2008, 3.658 famiglie. Nell'ambito del percorso nascita si sono iscritte ai Gruppi Cicogna, corsi di preparazione alla nascita ed al ruolo genitoriale, 441 gravidanze, per un totale di 842 persone frequentanti, con un notevole aumento della partecipazione dei partners. I Gruppi Primo Anno hanno visto l'iscrizione di 206 mamme e 211 bambini, con la novità di 4 Gruppi Papà ai quali hanno partecipato 27 babbi con i loro piccoli. Sono state inoltre effettuate 370 visite domiciliari, con ostetriche e assistenti sanitari. Per quanto riguarda l'assistenza alla gravidanza in situazioni di vulnerabilità sociale, le gravidanze seguite sono state 157 e 626 i colloqui effettuati.

 

Questi sono solo alcuni dei dati che riguardano l'attività del Centro, ma non vanno dimenticati i servizi offerti durante la crescita, che comprendono anche le consulenze e la mediazione familiare ed i servizi dedicati alla conciliazione tra figli e vita quotidiana: il Progetto famiglie e baby sitter, gli assegni maternità e assegni nucleo familiare. Tutti i servizi sono gratuiti.

 

"Uno dei nostri obiettivi principali - sottolinea la responsabile del Centro, Nadia Bertozzi - è quello di creare reti amicali e solidali tra le famiglie per la condivisione delle esperienze, volta alla normalizzazione di eventuali difficoltà".

 

Tra tutti i servizi che creano una rete di supporto alle famiglie, il Comune di Forlì ha aderito al progetto, coofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, per l'erogazione assegni per i nidi d'infanzia (voucher conciliativi), a partire dall'anno educativo 2009/10, a parziale copertura della retta di frequenza presso nidi privati autorizzati. Gli assegni sono dedicati alle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano (o il solo genitore in caso di nuclei minigenitoriali).

 

"Questi sforzi - conclude il Sindaco, Nadia Masini - riflettono una scelta dell'amministrazione che ha individuato la famiglia come soggetto fondamentale in quanto luogo della responsabilità. Queste iniziative servono ad assistere le famiglie nei cambiamenti della società".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Mancano ormai poche settimane alle elezioni per il nuovo Sindaco, e la Ex continua a sparare le ultime cartuccie per cercare di far riflettere quei Cittadini che non l'hanno votata, di aver sbagliato di non averLa riproposta, perchè il suo compito lo ha fatto tutto e bene. Tante rotonde di cui almeno un terzo inutile (vedi Viale Roma -Viale Fulcieri come la più ecclatante),molte partecipazioni ad inaugurazioni di vario genere, ma con lauti pranzi molto spesso, e tanto altro come l'acquisto per Lei, Sindaco, e per il Sig. Bulbi , Capo della Provincia, di due fiammanti auto BMW da oltre 40.000 Euro l'una, anzichè utilizzare auto di marca Italiana. Meno male che siamo in fondo alla discesa, e sono certo che molto cambierà con la gestione BALZANI. Addio mia Bella Addio.............

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -