Forlì, una 'tombino' sul podere del tenore Angelo Masini. Battaglia degli eredi

Forlì, una 'tombino' sul podere del tenore Angelo Masini. Battaglia degli eredi

Forlì, una 'tombino' sul podere del tenore Angelo Masini. Battaglia degli eredi

FORLI' - Fu il suo primo podere ed ora rischia di diventare una stazione di controllo delle acque fognarie. Si tratta della tenuta 'Poggio' di Barisano, acquistata dal tenore forlivese Angelo Masini, sulla quale si trova una casa colonica che l'ufficio del Catasto classifica di 'valore ambientale'. Gli eredi del 'Tenore angelico' non sono disposti a cedere e stanno combattendo il progetto di Hera, chiedendo l'eventuale spostamento dell'impianto di controllo di pochi metri.

 

Secondo quanto riporta il Resto del Carlino, gli eredi chiedono di posteggiare quello che sarebbe poco più di un tombino in una strada interpoderale, così da non toccare la proprietà di colui che Verdi definì "la voce più divina che abbia mai sentito: proprio come un velluto". Ma la strada risulta essere di proprietà demaniale e da parte di Hera non sembrano esserci soluzioni alternative.

 

La memoria di Angelo Masini, originario di terra del Sole, salito alla ribalta con l'Aida a Firenze nel 1874 e con il trionfo della tournèe del "Requiem" di Verdi a Parigi, Londra e Vienna, l'anno seguente, è fondamentale per la città di Forlì. Così gli eredi si sono rivolti direttamente al Sindaco di Forlì per cercare di trovare un accordo.

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -