Forlì, università, Di Maio: "Fare crescere l'eccellenza in città"

Forlì, università, Di Maio: "Fare crescere l'eccellenza in città"

Forlì, università, Di Maio: "Fare crescere l'eccellenza in città"

"Mentre in queste ore migliaia di studenti manifestano per la difesa dell'Università in Italia, con scontri e tensioni che destano preoccupazione, è fondamentale fare tutto il possibile per riaffermare la centralità della formazione, della scuola, dell'Università e della ricerca per rilanciare il paese dal punto di vista economico, sociale e culturale". Lo ha affermato Marco Di Maio, segretario territoriale del Pd forlivese, aprendo il seminario organizzato giovedì pomeriggio sui temi dell'Università, alla presenza dell'assessore regionale Patrizio Bianchi, del prorettore Sarchielli e del sindaco di Forlì, Roberto Balzani.

 

 

"L'università è un valore, è un patrimonio da custodire e coltivare ogni giorno - ha detto Di Maio - e non un costo da tagliare, ridurre, azzerare. Tutte le economie evolute, nei momenti di peggior crisi, hanno fatto una scelta ben precisa: investire sulla scuola, sulla formazione, sull'Università, sulla ricerca. Perché è da qui, ovvero dalla conoscenza, che si può costruire un futuro positivo e sostenibile per il nostro paese e per i nostri territori".

 

 

"Forlì ha deciso da tempo di darsi una connotazione fortemente universitaria - ha sottolineato - una vocazione innegabile che questa città possiede e che vuole valorizzare, continuando ad investire e a far crescere questa eccellenza, facendola diventare, non solo carattere distintivo della Forlì del 2030, ma anche fattore di crescita e sviluppo".

 

 

"Ecco perché - ha aggiunto Di Maio - il Campus universitario, al cui completamento stiamo lavorando alacremente, avrà un impatto straordinario sulla città e in particolare sul suo centro storico, che verrà trasformato da questa presenza così massiccia e organizzata".

 

 

"Si parlava dell'Università come di uno dei fattori ineludibili di crescita e sviluppo di un territorio: perché questo avvenga bisogna far sì che si riduca il divario che oggi c'è tra Università e mondo delle imprese, mettendo in atto tutte quelle azioni che, da un lato servono per adeguare il sistema produttivo locale alle nuove innovazioni e tecnologie che vengono studiate, e dall'altro per far sì che negli insediamenti universitari romagnoli si formino lavoratori in grado di trovare una collocazione lavorativa attinente alle imprese che operano sul nostro territorio".

 

 

"In questa direzione è particolarmente importante l'iniziativa sta partendo: il Tecnopolo aeronautico, frutto della collaborazione fra Regione, Università ed Enti Locali. Anche in questo caso si opera per realizzare la ricerca da applicare, ancora una volta, alle attività delle piccole e medie imprese, per renderle più competitive e più globali".

 

 

"La sfida del futuro si può vincere solo con più Università - conclude Di Maio - mentre pensare di uscire da questa situazione di profonda difficoltà solo limitandosi a sottrarre e tagliare, significa rinunciare al futuro e alla crescita e abbandonare ad un destino infausto le giovani generazioni"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -