Forlì, università. Studenti finiani contro le proteste di piazza

Forlì, università. Studenti finiani contro le proteste di piazza

FORLI' - "Ho partecipato alla conferenza contro il ddl Gelmini che s'è svolta nell'aula magna del Polo Forlivese in Corso della Repubblica. Sono stato presente e sono intervenuto, ho chiarito esplicitamente di essere contrario ad ogni forma plateale di occupazione dei locali pubblici o delle stesse aule dell'ateneo, perché danneggiano in primis gli studenti, ma anche le finanze pubbliche , per i prevedibili danni materiali che ogni occupazione forzata comporta. Ho spiegato che l' Università italiana non è in crisi da oggi, lo è da decenni e che comunque è necessaria una seria riforma che allinei le nostre facoltà e la nostra ricerca agli standard europei ed internazionali: tutti sono concordi sul fatto che il futuro è nelle mani delle conoscenza".

 

Con queste parole Francesco Cantoro, responsabile Giovani Universitari di Futuro e libertà, s'è dissociato - con un piccolo drappello di studenti finiani - dalle manifestazioni di piazza di lunedì e giovedì scorso che si sono svolte in tutta Italia ed anche in piazza e in Municipio."In Italia, prima di dare una assetto nuovo e prima di fare grandi interventi di finanza pubblica a sostegno dello Studium, serve eliminare ogni ruggine di un passato disastroso ed anche la vecchia pratica sessantottina delle occupazioni e delle interruzioni del pubblico servizio. Siamo i primi a condannare il comportamento dei cosiddetti baroni che controllano la spartizione delle cariche  all'interno dell'università, ma per ristabilire maggiore equità, merito e trasparenza non è consentito far uso della forza e dell'intimidazione ".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -