Forlì, varata la terza edizione della 'Notte blu'. La festa dell'Europa in piazza

Forlì, varata la terza edizione della 'Notte blu'. La festa dell'Europa in piazza

Forlì, varata la terza edizione della 'Notte blu'. La festa dell'Europa in piazza

FORLI' - Il 9 maggio è la festa dell'Europa, ma a Forlì i festeggiamenti iniziano in anticipo con la ‘Notte Blu', un'iniziativa ormai arrivata alla sua terza edizione. Nella serata del 7 maggio il centro storico sarà interpretato in chiave europea, "attraverso l'abbinamento - spiega l'assessore alla Cultura Patrick Leech - di musica, arte e pittura". "L'articolazione del programma è la grande novità di quest'anno", secondo l'assessore alle Attività produttive Maria Maltoni.

 

L'iniziativa nasce da un'idea della Gioventù federalista europea "per promuovere nella cittadinanza - dichiara il suo referente Marco Celli - il senso di appartenenza europeo e, da forlivesi, per rivitalizzare il centro". Quest'ultimo aspetto ha spinto ‘Forlì nel cuore' a copromuovere l'evento e "a dare il suo contributo - spiega il responsabile Francesco Ferro - sia in termini di supporto dal punto di vista della comunicazione, sia per quanto riguarda la connessione con gli esercenti, invitati a prolungare l'orario di apertura".

 

La "festa" prenderà vita alle ore 19, presso il Salone Comunale, con un concerto di musica classica del gruppo Divertimento Kastercari. Seguirà un dibattito dal titolo ‘Il Senso dell'Europa', "una tavola rotonda - chiarifica Francesca Bettini della Gioventù federalista europea - sulla tematica dell'Europa, a cui prenderà parte con certezza l'europarlamentare Rinaldi". Nel frattempo le vie del centro saranno animate da buskers, giovani band locali e stand di associazioni sportive e di volontariato. "Se alcuni artisti volessero partecipare - aggiunge Francesca Bettini - sono ancora in tempo per proporsi". I locali del centro, inoltre, saranno allestiti in base al paese europeo che "ospiteranno" , ma saranno accomunati dall'aperitivo blu, che verrà offerto.

 

Non solo musica ma anche cultura. Grazie al contributo di Punto Europa, la biblioteca comunale Saffi sarà lo scenario di attività per bambini e non solo. "I laboratori - spiega la dirigente Renata Penni - si tingeranno di blu". Per i bambini tra gli 8 e i 12 anni è prevista una lettura animata con immagini e musica dal vivo, intitolata "Blu Favola", mentre i più piccoli potranno divertirsi con l' "Autoritratto in blu": partendo dall'osservazione di alcuni autoritratti di celebri artisti, proveranno a farne uno loro, usando le sfumature del colore blu. Per gli adulti ci sarà la possibilità di partecipare, alle ore 20, al "Dr Why", un grande quiz con domande a tema, per cui è necessaria la prenotazione. Inoltre, nella sala computer, si potrà assistere ad una mostra virtuale di arti visive, messa in piedi da sette artisti che vivono a Barcellona.

 

La notte blu non è progetto isolato della città di Forlì. Alle ore 22,30 infatti ci si collegherà con le altre città che propongono lo stesso tipo di serata, nella fattispecie Firenze, Possidente (in provincia di Potenza), dove sarà presente anche il vicepresidente dell'Unione Europea Gianni Pittella e la capitale della Bulgaria, Sofia. "L'Europa - sostiene l'assessore alle politiche giovanili Valentina Ravaioli - deve essere vista dai giovani anche come una possibilità per attingere risorse". "Quest'iniziativa - conclude Francesco Ferro - è anche una prova generale per una futura notte della cultura. Si vuole vedere se la città è pronta".

 

Cecilia Lippi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -