Forlì, VideoInfo inaugura all'ospedale di Borgotaro sistema di video-comunicazione

Forlì, VideoInfo inaugura all'ospedale di Borgotaro sistema di video-comunicazione

Un momento dell'inaugurazione del sistema di videocomunicazione

 Si amplia la gamma di installazioni di Videoinfo, società forlivese aderente a Legacoop e CNA Forlì-Cesena specializzata nel "digital signage", ovvero i monitor informativi digitali per aziende, enti sanitari e sale d'attesa in genere. Nei giorni scorsi è stata inaugurata quella dell'ospedale Santa Maria di Borgotaro (Parma), che serve circa cinquantamila abitanti di sedici comuni delle valli del Ceno e del Taro. Si tratta di undici postazioni LCD sparse nei punti più affollati e frequentati dell'ospedale, i reparti, i punti di accoglienza, i poliambulatori e i CUP esterni. Il sistema verrà utilizzato dall'ufficio Comunicazione dell'AUSL di Parma per trasmettere informazioni utili ai pazienti e ai loro congiunti su come utilizzare al meglio i servizi forniti dalla struttura. 

 

Il sistema Videoinfo è stato sviluppato interamente a Forlì e si caratterizza sul mercato per l'utilizzo spinto di tecnologie a sorgente libero, che consentono di creare un prodotto innovativo e con bassi costi di gestione. Si compone di un monitor a basso consumo, di un minicomputer appositamente configurato e di un software che consente di effettuare la regia e la trasmissione dei dati ai singoli punti di visione. Il collegamento può avvenire anche senza fili, tramite Wi-Fi o una chiavetta UMTS, per cui è sufficiente una presa di corrente per installarlo.

Soddisfatto della nuova commessa il presidente di Videoinfo, Massimo Zoli. «È un lavoro molto importante per noi, che ci ha permesso di creare una referenza di grande rilievo nel settore clinico-ospedaliero, su cui stiamo investendo risorse consistenti in termini di innovazione tecnologica e spinta commerciale». Attualmente Videoinfo vanta una settantina di punti installati in aziende, centri commerciali e farmacie di tutto il Nord Italia. «Contiamo di arrivare a un centinaio entro la fine dell'anno», dice Zoli. 

 

Il lavoro di Borgotaro è stato eseguito su commissione dell'associazione benefica "Insieme per Vivere", che ha donato l'intero sistema tecnologico alla AUSL di Parma.

La ONLUS "Insieme per Vivere" si è caratterizzata nel tempo per l'impegno in favore del potenziamento dell'ospedale e del benessere dei pazienti. La donazione del sistema Videoinfo è solo l'ultima in ordine di tempo, dopo un elettrobisturi per endoscopia, un ecografo, un dermatoscopio digitale, un ecografo portatile per day-hospital oncologico, un elettrocardiografo per punto di primo intervento ospedaliero e un sistema informatico completo per videoproiezione.

 

Alla cerimonia di consegna ha preso parte tutta la dirigenza dell'AUSL di Parma, guidata dal direttore generaleMassimo Fabi. Insieme a loro il sindaco di Borgotaro, Salvatorangelo Oppo, e Giuseppina Gatti, presidente di «Insieme per Vivere».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -