Forlì, Villa Mussolini nel dimenticatoio. Il PdL protesta

Forlì, Villa Mussolini nel dimenticatoio. Il PdL protesta

Forlì, Villa Mussolini nel dimenticatoio. Il PdL protesta

FORLI' - "Il museo "Villa Mussolini" rappresenta un sito culturale di straordinaria importanza nel contesto forlivese che si caratterizza per essere una perla del grande Novecento italiano. Il summenzionato museo accoglie visitatori provenienti da tutte le parti del mondo, ricevendo attenzioni dai mezzi di comunicazione che operano a livello internazionale". Lo hanno detto i consiglieri del PdL Alessandro Spada, Fabrizio Ragni e Stefano Gagliardi.

 

"Villa Mussolini" è sprovvista dell'allacciamento all'adsl per cui non può usufruire di un collegamento veloce ad internet, nonostante la necessità di operare in più contesti nazionali ed internazionali. Richiamiamo inoltre l'importanza di dar vita ad una collaborazione efficace tra il summenzionato museo e il Comune di Forlì per creare un circuito turistico culturale realmente attrattivo e completo, in grado di valorizzare tutti i luoghi del grande Novecento italiano presenti nel territorio comunale".

 

"Attraverso un'interrogazione urgente chiediamo al Sindaco di attivarsi con rapidità presso Telecom, o altri operatori, per far giungere l'adsl al museo "Villa Mussolini", mettendo in campo tutti gli strumenti necessari all'ottenimento dello scopo.  Chiediamo inoltre alla Giunta di promuovere e valorizzare la struttura museale inserendola in un circuito turistico culturale composto dalle bellezze risalenti al Ventennio fascista, circuito che potrebbe rappresentare la principale attrattiva della città" concludono i consiglieri.

Commenti (15)

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    La storia e cultura storica non appartiene al pdl. tutti dovrebbero chiederlo. Come la sinistra per prima a forli , quest'anno ha chiesto di far valere le opere razionaliste dell'architettura del ventennio. e' ovvio, non è politica , è storia e cultura, e inorridisco a leggere battibecchi ancora antidiluviani sulla soggettiva opinione su un duce che non c'è più e non tornerà certo.

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @remigio sì, siamo tutti grati al benefattore mussolini. Ma che sfigato sei?

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Purtroppo è la realtà, fermo restando che gli omosessuali non fanno male a nessuno (almeno spero!) è una realtà che la zona di viale della Stazione sia lasciata a sè stessa, e proprio per questo motivo che decidono di ritrovarsi là, come alla stessa maniera dove c'è la prostitituzione in strada è fuori di dubbio che sia un fenomeno degradante. Sembra il Bronx, fin da piccolo quei grandi palazzi anneriti mi incutevano paura! L'unica cosa pubblica che c'era, il cinema Odeon, l'hanno tolto... Il fatto che architettura e urbanistica siano di sssoluto rilievo, è un'aggravante. La colpa non è dell'attuale amministrazione, anche se spero che voglio vedere se dopo il pranzo Patriottico si svolgerà quello Razionalista, per celebrare Forlì, magari in piazzale della Vittoria! Su Villa Carpena non sono mai andato e non so come vengano accolti i visitatori, se poi qualcuno doi questi è nostalgico questo non deve certo influenzare un ente che deve operare nel nome di tutti i cittadini. Indubbiamente si tratta di un'emergenza presente nel territorio comunale, andrebbe quantomeno segnalata mei percorsi turistici, poi ognuno è libero di visitare o no.

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    çmatteol: volevo commentare ma poi ho letto la parte degli incontri degli omosessuali...è scaduta proprio la conversazione sull'argomento...ci rinuncio

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    concordo in pieno con Simona, sia sulle perplessita sia sul fatto che la gente non si informa..si sapeva gia da un pò del progetto razionalista..ma ai forlivesi piace starnazzare , lamentarsi e poi neanche si informano...

  • Avatar anonimo di Simona76
    Simona76

    Forlì dedicherà le prossime due mostre 2012 e 2013 alla cultura e all'arte del Novecento (compreso il recupero dell'ex Gil, viale della Libertà, l'ex collegio aereonautico): naturalmente rilevanza sarà data all'architettura razionalista che certo è un importante patrimonio culturale e artistico che la città ha. Tra l'altro Forlì è capofila di un progetto europeo sul recupero e valorizzazione sull'architettura razionalista. Quindi non mi sembra che l'attuale amministrazione e il suo sindaco siano fermi al 1860. Magari ci si confronterà a risultati ottenuti e vedere come si è lavorato anche su questo versante. Il Comune potrà dare se lo riterrà un contributo e sostegno anche a Villa Mussolini (anche se l'allacciamento adsl mi sembra più di pertinenza di una compagnia telefonica), ma in ogni caso non mi preoccupa questo. Forse i consiglieri pdl non hanno mai fatto una visita guidata a Villa Mussolini. Il duce è presentato anzi evocato come un mito intoccabile, un uomo deificato, perfetto sotto ogni profilo. Con tanto di saluto fascista da parte delle persone che visitano il luogo. Avrei non poche perplessità se contributi pubblici arrivassero in un luogo come questo dove il tempo si è fermato almeno al 1943. Come è presentata ora Villa Mussolini non è un luogo indipendente da ideologismi o dalla politica. Liberi di andare o meno certo, ma i soldi pubblici sono un'altra cosa.

  • Avatar anonimo di remigio
    remigio

    si tende a dimenticare le cose buone! nessuno penso che se ci sono le case popopalri, le pensioni l'assistenza cassa malattia, gli assegni e tante altre cose lo dobbiamo a LUI!.saluti a tutti Remigio

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Ma infatti, ci sono migliaia e migliaia di persone che vorrebbero visitare Villa Carpena, ma non ci vanno perche' non c'e' l'ADSL. Ed e' colpa della sinistra, che organizza incontri fra omosessuali. Certo che i commenti su questo sito sono una sicura fonte di risate.

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    a questo patrimonio culturale è stato fatto anche di peggio! o ci siamo scordati che sono stati rimossi i fasci littori da molti di questi? o che fine hanno fatto i lampioni? c'è solo un termine per giustificare questo comportamento: ignoranza.

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    La storia è storia. Indipendente dai pensieri politici di adesso. Ogni patrimonio culturale deve essere conservato. Che piacciano o meno: ma se non piacciono, liberi di non andarci. Concordo in toto con d_a_v_i_d_e.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    collina è vergognoso, ci sarebbero migliaia di persone interessate a visitare villa Carpena, certo più interessante è della statua di Saffi. Come del resto totale ignoranza vuole che nessuno o pochi capiscano la grandezza dell'architettura razionalista presente a Forlì e in poche altre parti d'Italia (tanto per dire all'Eur di Roma). Ma si sa, poichè ricorsa il passato è bene ridure il tutto alla rovina, come l'ex Gil, oppure la statua di Icaro quasi irriconoscibile, oppure i mosaici dell'ex collegio aeronautico adiìbiti a magazzino di scuola, o ancora a viale della Libertà mestamente adibito dalla sinistra da 70 anni al potere a ritrovo di omosessuali. Così è, contenti i forlivesi.

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    esistono altri luoghi dove nn esiste adsl,e magari intere famiglie nn possono accedere per la loro informazione od il lavoro,dire che Villa Mussolini debba essere inserita nel percorso culturale ,mi sembra esagerato e di cattivo gusto,sapranno bene i consiglieri,che è meta di nostalgici con il braccio alzato e la mano tesa,,e questa nn è certamente cultura da proporre ,basta ricordare cio che è stato fatto, La struttura è privata e se calono le visite nn possono pensare che il comune contribuisca ad elargire fondi per i loro scopi,chiedano l'intervento di chi è al governo magari sarebbe ideale anche per festicciole chissa forse arriveranno fondi

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Non ce l'ho neanch'io l'ADSL in casa, navigo con una normalissima chiavetta usb e gestisco comodamente posta, siti, social networks e quant'altro, senza particolari problemi. Cosa ci devono fare questi qua con l'ADSL? Scaricare i film da Emule? Per gestire un sito non c'e' bisogno di una linea ad alta velocità, non prendiamoci in giro. C'era da aspettarselo, comunque: pochi giorni fa Rondoni ha stretto alleanza con l'ex MSIno Giunchi per il suo periodico ForzaRomagna, ed ora i nostalgici presentano le loro richieste di visibilità. La Lega l'ha mollato, ed ora il PdL cerca consensi nell'estrema destra.

  • Avatar anonimo di Marafone
    Marafone

    Ci vorrebbe un gruppo di giovani romagnoli intraprendenti che avessero il coraggio e la forza di rendere questa regione autonoma e valorizzarne la grandezza. Predappio e mussuolini sono cultura, cultura storica, abbiamo il mare e la montagna, abbiamo la ravenna bizantina, abbiamo la fiera di rimini, potremmo essere grandissimi e volare ed invece continuiamo a starnazzare ...

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Purtroppo il nostro Sindaco è fermo al 1860.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -