Forlì, viola ordine di espulsione. Assolto grazie alla sentenza Ue

Forlì, viola ordine di espulsione. Assolto grazie alla sentenza Ue

Forlì, viola ordine di espulsione. Assolto grazie alla sentenza Ue

FORLI' - Non ha ottemperato ad un decreto di espulsione ed è finito in manette. Processato per direttissima è stato assolto venerdì mattina dal tribunale di Forlì in quanto con la sentenza della Corte Europea la normativa sull'immigrazione non è più reato. E' la vicenda che vede come protagonista un tunisino di 32 anni, fermato giovedì mattina per un controllo dalla PolStrada di Pieveacquetto all'area di servizio Bevano Nord, sull'autostrada A14 Bologna-Taranto.

 

L'individuo, senza documenti, viaggiava a bordo di una "Land Rover" insieme ad un connazionale e due donne. Accompagnato al comando per gli accertamenti del caso, si è alterato e ha tentato inutilmente la fuga, venendo bloccato dai poliziotti. L'extracomunitario è risultato inottemperante ad un decreto di espulsione, ragion per cui è scattato l'arresto. A questa accusa si è aggiunta quella di resistenza a pubblico ufficiale.

F

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quest'ultimo capo d'imputazione è stato condannato a due mesi da scontare ai domiciliari da alcuni parenti, mentre per la violazione della normativa dell'immigrazione è stato assolto. Il reato di clandestinità, che prevede la reclusione per tutti gli immigrati irregolari, è stato bocciato con la sentenza di giovedì della Corte Europea di Giustizia poiché in aperto contrasto con le direttive europee e con il senso che l'Unione vuole dare alle politiche nazionali sull'immigrazione.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di franco61
    franco61

    Mai avrei pensato di avere dubbi sull'europa. Ma oggi dico che e'' solo un'unione monetaria e nient'altro. I clandestini/profughi dell''africa settentrionale ce li dobbiamo sorbire noi, pero' ci vengono a dire che non possiamo fare una legge contro la clandestinita'. La romagna è flagellata da alcuni mesi da furti effettuati per la maggior parte da delinquenti che le poche volte che si prendono si scopre essere rumeni che possono regolarmente circolare perche' cittadini europei. La qualita della vita e' peggiorata grazie ad episodi di delinquenza sempre piu' frequenti ed anche qui i numeri ci dicono che sono opera di stranieri. Microcriminalita' la chiamano. Provate a chiedere a chi la subisce se è cosi' micro.... In Italia e in romagna di stranieri ce ne sono gia' troppi!La multietnicita' puo' essere tollerata solo se non si va oltre una certa percentuale. Se c'è una cosa di cui noi italiani possiamo andare orgogliosi è l'alimentazione, da cui l'europa tutta dovrebbe imparare, ma l'europa ci impone l'olio d'oliva extraverigine con piu' conservanti, l'agricoltura e i cibi con ogm, il cioccolato senza cacao. Europa: ma va' a fa.........PS NON SONO LEGHISTA

  • Avatar anonimo di saw
    saw

    Di questo passo non si sà dove andremo a finire....per assurdo fra un pò questa brava gente ruberà,ucciderà e quant'altro e magari sarà pure premiata.Bell'esempio ....ed io italiano che pago le tasse e rispetto le leggi cosa dovrei trarre da tutto ciò?Meglio delinquere che lavorare e far fatica.....che schifoooooooooooooooooooooo

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -