Forlì, violenta una 14enne e la minaccia: un romeno in manette

Forlì, violenta una 14enne e la minaccia: un romeno in manette

Al centro il dirigente della Squadra Mobile, Claudio Cagnini

FORLI' - Ha infierito sulla gioventù di una ragazzina di 14 anni, costringendola ad un rapporto sessuale completo. Poi, con la complicità del fidanzato della sorella, l'ha minacciata perché colpevole a suo dire di aver denunciato l'episodio. Un giovane romeno di 23 anni, Bogdan Petrisor Gilea, con una sfilza di precedenti alle spalle per estorsione, furto e rapina, è stato arrestato sabato scorso dalla sezione reati sessuali della Squadra Mobile di Forlì.

 

La vittima ha conosciuto quello che sarebbe poi stato il suo aguzzino (disoccupato e in Italia con la madre e la sorella) durante il periodo delle festività natalizie, alla pista di pattinaggio nell'area ex Mangelli. Tra i due è iniziato uno scambio di messaggini, con lui che si è finto 17enne. Con l'approfondirsi dell'amicizia, ha provato a convincerla a marinare la scuola, invitandola a casa sua. La quattordicenne ha ceduto il 22 febbraio, quando si è decisa ad accettare l'invito.

 

Il dramma si è consumato tra le mura di un'abitazione al Foro Boario. Tra i due c'è stato qualche carezza e bacio; poi il giovane l'ha chiusa in una stanza da letto, iniziando a svestirla. La 14enne non ha potuto opporsi ed è stata costretta a subire un rapporto sessuale completo. La vittima, confusa e addolorata, è poi stata liberata. E' salita su un bus e ha girato a vuoto per cinque ore, sfogando il suo dolore con le lacrime.

 

Contemporaneamente la madre e la sorella, non vedendola tornare a casa, si sono attivate nelle ricerche, trovandola piangere nel centro di Forlì. La ragazzina ha confessato la sua terribile esperienza. Accompagnata in ospedale, i medici le hanno riscontrato delle lacerazioni nelle parti intime. La 14enne si è poi confidata con le forze dell'ordine, raccontando dettagliatamente quanto le è accaduto. Per tre settimane non è andata a scuola.

 

Quando ha ripreso le forze per tornare ad una vita apparentemente normale, ad inizio aprile, ha dovuto fare i conti con il compagno della sorella del romeno, un connazionale di 23 anni, Cristian Bulgar, che l'ha minacciata sotto casa per aver rilevato tutto agli investigatori, dandole una manata e ferendola al volto. A quel punto le indagini hanno subìto un'accelerazione. Dagli sviluppi è emerso che Gilea era stato denunciato da un'ex lo scorso novembre per comportamenti violenti.

 

La ragazza ha rilevato agli investigatori di esser stata picchiata e chiusa in una camera da letto per aver preso la decisione di lasciarlo. Gli uomini della Squadra Mobile hanno così chiesto ed ottenuto dal sostituto procuratore Marilù Gattelli un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Luisa Del Bianco. Il fascicolo investigativo di Gilea racchiude i due episodi: violenza sessuale e lesioni aggravate nei confronti della 14enne, e sequestro di persona, lesioni aggravate e minacce gravi nei confronti dell'ex.

 

Per Bulgaru, che in passato aveva patteggiato un anno ed otto mesi per resistenza a pubblico ufficiale, calunnia e porto abusivo d'arma atta ad offendere, si sono invece aperte le porte del carcere con i capi d'imputazione di violenza provata e lesioni aggravate. Gli inquirenti sono ancora al lavoro per verificare se Gilea non abbia commesso altre violenze su minorenni. Non è da escludere che il romeno possa esser colpito da un ordine di espulsione per comunitari.

 

Il pacchetto sicurezza entrato in vigore il 2 gennaio 2008 prevede l'espulsione del cittadino comunitario per motivi imperativi di pubblica sicurezza, ovvero quando "la persona da allontanare, sia essa cittadino dell'Unione europea o familiare di cittadino dell'Unione europea che non abbia la cittadinanza di uno Stato membro, abbia tenuto comportamenti che costituiscono una minaccia concreta, effettiva e grave alla dignità umana o ai diritti fondamentali della persona ovvero all'incolumità pubblica, rendendo urgente l'allontanamento perchè la sua ulteriore permanenza sul territorio e' incompatibile con la civile e sicura convivenza".

Commenti (31)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Se volete, leggete questo articolo su Romagna oggi.it, sezione 25 ore. " Trovata sgozzata la 29enne scomparsa ad Ascoli. Sulla schiena una svastica" In realtà, NON è vero che se ne parla di più, ma è vero che E' in aumento la violenza contro le donne, in tutte le forme ..dalle quelle più subdole a quelle più aberranti... Un motivo ci sarà... Ultima riflessione: esiste, e fino a che punto, se esiste, la solidarietà femmininile ? O sono solo forme marginali, nell'ambito sociale..che non toccano il quotidiano, quando ci sono i problemi. Perchè gli uomini sono più coesi ? Lo chiedo, a voi uomini. Se pensate di rispondermi ..grazie.

  • Avatar anonimo di Stefano S.
    Stefano S.

    @schietto VOX POPULI VOX DEI, qualcuno diceva qualche tempo fa. Apprezzo la tua analisi che fai delle donne, le conosci profondamente, ma tacciare quanto detto da noi uomini come banale mi sembra una grossa superficialità. Se le persone esprimono cose già sentite forse è prchè sono anche vere.

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    ma cosa c'è da aggiungere? questa notizia si commenta da sola! è triste quanto la fiducia delle persone vada sempre sprecata! il problema è che non ci si può più fidare delle persone, che tutti sono a rischio e che purtroppo bisogna guardare con diffidenza il prossimo. ecco qual'è la tristezza più grande! straniero o italiano non fa differenza, c'è da avere paura! nel tranello poteva cadervi un'adulto ed è triste che vi sia caduta l'ingenuità di una bambina! scontato che bisogna applicare la peggiore delle pene, che però il nostro paese non possiede perchè è civile. castrazione chimica. gli uomini, come genere dovrebbero avere una sola possibilità, sprecata quella per riabilitarsi ne dovrebbe passare del tempo! per cambiare le regole e le punizioni dovrebbero cambiare anni di storia del nostro paese! e la società odierna ne è il risultato!

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    @schietto, In parte hai ragione. Però, noto, spesso molte donne delegare i propri diritti agli uomini...quasi un abdicare a se stesse in quanto persone. Con una dose di passività. Poi, da donna, provo a dirti qual'è la mia opinione. Proprio perchè le donne vivono più intensamente il dramma di essere VITTIME devono difendersi. Anche dentro al dolore che uccide...

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @emanuela, da uomo provo a rispondere alla tua domanda. Perché gli uomini sono più "invasati", con idee spesso più irremovibili, anche se non fondate nella capacità di analisi, le donne invece sono più riflessive, non partono in tromba con il compitino che hanno già in testa e se devono ripetere a macchinetta delle banalità come quelle dette qui sotto preferiscono stare zitte. Le donne inoltre penso che vivano di più il dramma di questa ragazza VITTIMA e ci pensano due volte a salirci sopra come se fosse un campo di calcio per la solita partita di "noi" contro "loro"

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Questo silenzio femminile, implosivo, è amaro. Desidero evidenziare che 24 su 25 commenti sono di uomini. Ciascuno in base alla propria sensibilità, alle proprie idee socio-politiche. Perchè le donne sono assenti ?

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    gli uomini devono cominciare a rispettare le donne qualsiasi sia la loro nazionalità o colore o altezza o altro. leggi più severe contro CHIUNQUE maltratta un essere umano. la cosa grave non è tanto che sia un romeno ma che ci sia stato un altro caso di violenza su una donna nel caso abuso di minore!

  • Avatar anonimo di Lanzo
    Lanzo

    A leggere i commenti siete tutti "maschi incazzati" contro volgari e delinquenti/animali. Da tempo si sentono parole e nulla cambia. Se da un punto di vista politico la "sinistra" ha aperto le porte la "lega" al governo non fa nulla per chiuderle e sbattere fuori chi si comporta così. Nessuno politicamnte ha le palle per agire e se si agisce lo si fa contrariamente agli interessi del paese. Finisco solo con un pensiero alla bambina che ha subito la violenza alla quale nessuno può dare la serenità che le è stata tolta... cordiali salumi

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    Questa gentaglia deve tornare a casa propria. I delinquenti (italiani e nono) dovrebbero tutti essere sbattuti in campi di detenzione e lavoro (molto lavoro) ed i clandestini espulsi, senza alcun riguardo, come avviene in ogni paese civile. Per quanto riguarda questo soggetto in particolare proporrei l'applicazione della legge del taglione, tanto cara a numerosi migranti presenti in Italia.

  • Avatar anonimo di Stefano S.
    Stefano S.

    SE SIETE MAI STATI IN ROMANIA ... ... io sì varie decine di volte per lavoro, potreste sapee che i galeotti (si galeotti) li incatenano a tre e sotto la minaccia di polizziotti armati li usano per pulire fossi, strade, etc. E sto parlando di criminali COMUNI non stupratori etc. In ROMANIA un polizziotto è un piccolo capetto che fa PAURA. Non sono razzista ma per gente abituata a questo tipo di società i nostri sistemi SONO ACUA FRESCA. Sarebbe il caso che ce ne rendessimo conto e non volerlo capire non è "democrazia" è solo MIOPIA culturale. Scusatemi.

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Un momento. La violenza, avviene anche ad opera di italiani sulle donne. Il punto è che le donne si propongono principalmente come "oggetto di desiderio". Ma l'origine, è in un sistema di potere socio-culturale gestito dagli uomini. La maggior parte delle donne, mentalmente subisce il potere del sistema. Faccio notare che su 20 commenti 19 sono di uomini. La femminilità è una dimensione molto ampia: non solo la seduzione appartiene a questo ambito. Femminilità, è un modo di "accogliere" una sensibilità ( presente anche in alcuni uomini ).

  • Avatar anonimo di manVel
    manVel

    Ma dai non diciamo cazzate per piacere! Certe persone non aspettano altro che un crimine del genere venga commesso da un italiano per dire “avete visto? Non sono solo gli stranieri...”, con la solita solfa del razzismo e pippe varie. Ma questo ultimamente non capita MAI. Andate a cercare le notizie vecchie di romagnaoggi….degli ultimi 20 casi simili, 19 hanno visto coinvolti extracomunitari (gente dell’est e nordafricani). Non me ne frega niente di comunismo, fascismo, destra, sinistra, berlusconi, lega o bersani: dico solo che questa gente è IMMONDIZIA e mi sono rotto le scatole!

  • Avatar anonimo di AlexD
    AlexD

    Che pena le polemiche politiche...mi spiace dirlo ma dimostrate poca sensibilità e altrettanto poca intelligenza. Qui si tratta di far rispettare le leggi a TUTTI e di stangare pesantemente chi sgarra e chi commette queste cose immonde. Ci vuole tanto a capirlo? Se lo avesse fatto uno di Brescia o uno di Palermo sarebbe stato meglio????

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    @Davide3 Come al solito gli ipocriti fanno le orecchie da mercante, a che pro poi.... 1) Non si tratta di paura dell'immigrato, bensì paura di chi non ha nulla da perdere ed è disposto a tutto...abbiamo già tanti italiani delinquenti e con la BOSSI-FINI caroilmiodavide, entravi in Italia solo a certe condizioni, COME IN TUTTI I PAESI DEMOCRATICI E CIVILI DI QUESTO MONDO! E poi come ti permetti, lavoro giornalmente con extracomunitari che sono entrati in Italia legalmente e con grandi sacrifici e con i quali sono anche molto amico, a differenza di quelli entrati ILLEGALMENTE grazie a ferrero ed accoliti... E sono propiro la moltitudine di extracomunitari onesti che ci rimettono maggiormante dai fatti come quello sopra citato. Parli di potere, accomuni persone ad idelogie, scrivi stupidaggini.....e il cervello quando lo colleghi???

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @Gim: guarda che la legge in vigore da anni è la BOSSI-FINI ! Bossi è al potere da 10-15 anni... cercate di assumervi le vostre responsabilità: siete al potere da 15 anni e non avete cambiato nulla, urlavate alla paura dell'immigrato 15 anni fa esattamente come fate ora, avete sparso paura e ora cosa avete ottenuto? nulla! Basta inveire contro i fantomatici comunisti buonisti, il potere ce l'avete voi quindi se non riuscite ad ottenere i risultati sperati... è solo colpa vostra.

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Re Artù è troppo occupato al becero ed ipocrita sarcasmo e domentica la porcata più grossa degli ultimi secoli...LA LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE AMATO-FERRERO. Romania in priimis, ma anche Bulgaria, Polonia, paesi balcani ed Albania ringraziano ancora per averli liberati dalla maggior parte dei delinquanti che avevano in circolazione. P.s. Qunado capirete che l'attuale premier è un pericolo per tutti perchè mina e distrugge giornalmente la democrazia e non perchè paga (coi suoi soldi) 4 tr...sarà sempre troppo tardi!!!! Ma nel tuo piccolo...quando intorti o intortavi una donna e magari la invitavi a cena, pagavate alla romana o facevi il "brillante"?

  • Avatar anonimo di remigio
    remigio

    pochissime parole di commento:maledetti questi delinquenti! maledetti i fautori dell'accoglienza di questi animali di estracomunitari e maledetto il magistrato che fra qualche giorno lo rimetterà il liberta! E SE VOLETE NON PUBBLICATE IL MIO COMMENTO, TANTO LA LIBERTà DI PAROLA L'ABBIAMO VISTO DOVE è ANDTA A FINIRE!!!! E SALUTI REMIGIO DA PALERMO..

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    ReArtu credo che ci voglia coraggio e insensibilità a voler infilare atutti i costi bassa polemica politica in un episodio come questo. Questi fatti sono sconcertanti, sono angoscianti. Questi episodi, aumentano il nostro senso di insicurezza, aumentano il razzismo latente che è in ognuno di noi, aumentano il disagio di dover accettare e inserire nella nostra società individui che, culturalmente, ci sono lontani anni luce. Non c'è spazio per la sterile polemica, si dovrebbe invece riflettere se noi tutti, noi e loro, siamo pronti ad una covivenza che implica il rispetto reciproco. Io ammetto di non esserlo, li giudico barbari e incivili, ho timore del loro inserimento nella nostra società e, soprattutto, faccio gli scongiuri perchè non gli venga mai data la cittadinanza italiana, che comporterebbe un diritto di voto e, data la loro prolificità, una inversione delle parti che ci porterà, nel giro di due generazioni ad essere estranei nella nostra patria.

  • Avatar anonimo di klaus
    klaus

    basta non se ne può veramente più, a casa quelli che non hanno lavoro

  • Avatar anonimo di JOSE MARTI
    JOSE MARTI

    L'unica soluzione per questi animali e' carcere duro a casa loro dove i giudici applicano sempre il massimo della pena senza indulto o benefici.Non sono degni di vivere nel Bel Paese,basta buonismo,l'Italia non ha bisogno di loro.....

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    questo bisogna dargli il badile per la sua fossa, ma prima lo manderei a casa di quei perbenisti benpensanti italiani che voglio ancora qua tutti questi immigrati.. italiano o no la pena giusta è questa..

  • Avatar anonimo di luca.p
    luca.p

    ...beh lezioni di stile su chi incolpa chi credo che nessuno possa darle...intanto una ragazzina di 14 (quattordici) anni vivrà incubi per tanto tanto tempo e il fatto che il delitto lo abbia commesso un rumeno non aumenta la mia simpatia nei confronti di questi cittadini che per altro è già scarsina...e c'è chi si permette di voler fare il simpatico su questo episiodio e pensare a b. ...

  • Avatar anonimo di aaa
    aaa

    sarebbe ora di rimandare a casa loro queste brave persone....ne avevamo già a sufficienza dei nostri e non c'era bisogno di aggiungerne altri.fate caso che 9 volte su 10 quando succede qualcosa la colpa è sempre di queste brave persone che circolano liberamente nel nostro paese?di sicuro a casa loro non capita anche perchè le leggi sono molto severe e le fanno rispettare

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    @venticinque76 Il mio commento è volutamente sarcastico pur riconoscendo la gravità del fatto, ma per certe persone incolpare sempre i "comunisti" mi ha veramente rotto le scatole. Guardassero la m... in casa loro che ne hanno tanta. Con cordialità verso di lei che mi pare una persona a modo. Saluti.

  • Avatar anonimo di Venticinque76
    Venticinque76

    @ Re Artù, il suo sarcasmo è fortemente fuori luogo vista la drammatica situazione. L'episodio cui lei fa riferimento, cercando di essere divertente, riguarda una minorenne con almeno 3 anni in più della ragazza forlivese ma soprattutto una persona consenziente e non estranea a tali mercificazioni.

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    per asso 70: Violenze sempre da condannare duramente sia commesse da italiani che da altri. Per quanto riguarda la tua affermazione, probabilmente il rumeno non aveva le centinaia di migliaia di euri da pagarle, le minorenni.

  • Avatar anonimo di FrancoSe
    FrancoSe

    per asso70: il problema non è Prodi. il problema è che una persona "con una sfilza di precedenti alle spalle per estorsione, furto e rapina" non dovrebbe girare a piede libero.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    E' vero, e' colpa di Prodi! Ma quando la Lega andra' al governo cambiera' tutto! Forza Bossi!!!

  • Avatar anonimo di asso70
    asso70

    sempre rumeni! grazie mortedella prodi per quello che hai fatto!!!!

  • Avatar anonimo di Annibale II°
    Annibale II°

    Altro che galera (tanto ci sta poco) e poi arriva il buonista di turno per scusarlo... Nessuno che pensi alla lupara come si fa in Sicilia??

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -