Forlì, volley A1: ancora una sconfitta per la Yoga

Forlì, volley A1: ancora una sconfitta per la Yoga

Forlì, volley A1: ancora una sconfitta per la Yoga

Sconfitta con onore per la Yoga Volley che cede al tie break in casa della Marmi Lanza Verona (25-20, 21-25, 25-23, 12-25, 15-13). Evidentemente la retrocessione matematica messa in tasca lo scorso turno non ha demoralizzato più di tanto la truppa di coach Molducci che in Veneto, contro un avversario per classifica e roster superiore, non ha sbandato. Anzi, grazie alle ottime prove di Bellei e Oivanen, ha tenuto testa ai padroni di casa fino al termine.

 

Primo set - Avvio di gara sotto l'astro forlivese con Ainsworth a firmare il 5-8. Brunner a muro riporta tutto in equilibrio (7-8) permettendo ai martelli Marmi, Meoni e Lotman, d'impattare sul punto 11-11. Cala con un ace, bolla il primo vantaggio ma è il tandem Lotman-Brunner a far male scavando un solco di 4 punti, 19-15, che spezza il set. Bovolenta e Falasca tentano l'aggancio (20-18) ma Lasko e Cala, rispondono colpo su colpo e il 25-20 è servito.

 

Secondo set - Il secondo parziale vede Forlì sempre volenterosa con Ainsworth sugli scudi e in generale grande attenzione nell'imbastire gli attacchi. Il 14-16 ce consegna il secondo time ai romagnoli su out di Panjek ne è il primo risultato. Cala impatta (16-16) e Verona prova ad inseguire ma Kovacevic con un ace regala il 21-25 che pareggia la quota set.

 

Terzo set - Primi scambi con prevalenza scaligera (6-7, 13-10) ma l'innesto di Bellei che rileva Falasca gira il match verso l'equilibrio: l'opposto piazza, in coppia con Caldeira, punti per la parità a quota 20. Herpe e Lasko allungano (22-20) ma solo Brunner riesce a domare la Yoga e Kovacevic, piazzando la palla del 25-23.

 

Quarto set - Il set è terreno di Oivanen: il centrale, a suon di muri, alimenta l'allungo Yoga (4-8) e lo strappo (7-14) che a metà parziale vale già il successo di set. Forlì domina tutto il parziale mentre la Marmi Lanza è assente dal gioco: Kovacevic e Bellei schiacciano con irruenza, Oivanen ferma Kosmina ed Ainsworth mette a segno dai nove metri l'11-19. A chiudere il set è Caldeira con l'attacco mani out e poi muro su Kosmina: 12-25.

 

Tie break - Bagarre serrata, con scambi veloci e punto a punto d'ordinanza nel "supplementare" di gioco. Ancora Bellei e Kovacevic su Brunner avvantaggiano la Yoga (6-8) ma due out e un ace di Lotman riportano Verona avanti: 10-8. Cala mette a terra due punti consecutivi (11-9) ma Bellei riesce a pareggiare le sorti con un ace (13-13). A questo punto emergono Lotman e soprattutto Pajenk che dalla battuta pesca impreparata Forlì per il 15-13 che vale il successo .

 

Parziali - 25-20, 21-25, 25-23, 12-25, 15-13

Arbitri - Francesco Piersanti di Perugia e Umberto Rravallese di Ragusa

 

Marmi Lanza Verona - Meoni 1, Lasko 20, Lotman 10, Cala Gerardo 21, Pajenk 7, Brunner 8, Herpe 1, Latelli, Kosmina. L. Smerilli. N.e.: Zinge, Mazzil. All. Bagnoli.
Yoga Volley Forlì - Sintini 1, Falasca 11, Ainsworth 4, Bovolenta 2, Kovacevic 11, Caldeira 21, Oivanen 8, Bellei. L. De Pandis. N.e.: Bacci, Ricci Petitoni. All. Molducci.

 

Note - durata set 28', 25', 30', 22', 18. Verona muri 11, bv 6, bs 19, ep 18. Forlì muri 10, bv 6, bs 14, ep 24.

 

(fr.m.)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -