Forlì, volley A2 donne. Il presidente: "Infotel, troppe occasioni perse"

Forlì, volley A2 donne. Il presidente: "Infotel, troppe occasioni perse"

Forlì, volley A2 donne. Il presidente: "Infotel, troppe occasioni perse"

FORLI' - Terminato il girone d'andata è tempo di bilanci in casa Infotel. La sconfitta rimediata in casa di Soverato nello scontro salvezza, ha lasciato l'amaro in bocca nell'ambiente forlivese dopo la bella vittoria ottenuta contro Pontecagnano, rimescolando ancora una volta le carte della classifica. Al giro di boa Forlì si ritrova con cinque punti da recuperare per conquistare la permanenza in serie A2, gap da colmare nelle prossime tredici partite. In casa Infotel nessuno vuole arrendersi, con l'obiettivo comune che è quello di rialzare la testa il prima possibile, a patto però che le lacune mostrate nei mesi scorsi vengano al più presto colmate.

 

"Il nostro girone d'andata è stato caratterizzato dalle occasioni perse e dai punti lasciati per strada - spiega il presidente Giuseppe Camorani -, due situazioni che sono state il filo conduttore degli ultimi mesi. La classifica dice che siamo ultimi e che dobbiamo recuperare in fretta lo svantaggio dalle nostre avversarie se vorremo raggiungere il nostro obiettivo. Il tempo non ci manca di certo, perché abbiamo a disposizione metà campionato, ma è chiaro che bisognerà cambiare marcia il prima possibile".

 

Più che dal lato tecnico, la squadra ha mostrato di soffrire dal lato caratteriale, arrendendosi nei momenti più difficili delle partite.

 

"Penso che sia un problema di testa e di mentalità, perché la squadra entra in campo poco serena. In troppe occasioni soprattutto in trasferta, ho visto le giocatrici disputare ottimi set e tenere testa anche ad avversarie di primo livello, ma al momento di piazzare i punti decisivi arriva il black out. Tanti errori, palloni persi in maniera banale e una mancanza di serenità ci condannano, con le nostre avversarie che ne approfittano vincendo le partite e raccogliendo punti".

 

L'ultimo esempio è avvenuto in Calabria.

"La partita di Soverato è la fotografia della nostra stagione. Abbiamo ricevuto e attaccato meglio delle nostre avversarie, ma ancora una volta abbiamo commesso troppe leggerezze. Spero che questo ko ci sia servito da lezione".

 

Il presidente Camorani guarda al futuro con ottimismo.

"Dobbiamo continuare a crederci, perché sono convinto che potremo rialzare la testa. Se penso alla bella vittoria con Pontecagnano non posso che essere fiducioso per il futuro, a patto che le distrazioni vengano ridotte al minimo a partire dalla prossima gara. Nulla è perduto e tutti noi vogliamo lottare fino all'ultima giornata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -