Forlì, volley A2 donne. Infotel sconfitta, Muri: "C'è mancata la calma"

Forlì, volley A2 donne. Infotel sconfitta, Muri: "C'è mancata la calma"

Forlì, volley A2 donne. Infotel sconfitta, Muri: "C'è mancata la calma"

FORLI' - La sconfitta rimediata in casa della Banca Reale Yoyogurt Giaveno ha il sapore di una grande occasione persa per la Infotel Forlì. Soprattutto per il fatto di aver avuto più di una possibilità di chiudere la partita senza essere mai riuscita a sfruttarla. Sia nei primi quattro set che nel tie break, le romagnole hanno infatti potuto chiudere i conti, ma qualche calo di concentrazione di troppo ha portato a raccogliere soltanto un punto (24-26, 25-16, 24-26, 27-25, 15-12)


L'analisi del match spetta alla vice capitana Elisa Muri, che traccia il bilancio della trasferta piemontese.


"Ci sono mancate la calma e la tranquillità nei momenti chiave del match - spiega la giocatrice -, soprattutto quando ci siamo trovate ad inseguire. Purtroppo come abbiamo già mostrato contro Parma e Crema in certe fasi della gara tendiamo ad innervosirci e a perdere la giusta tensione, giocando al di sotto delle nostre possibilità. Forse ci manca anche un po' di esperienza in certi frangenti. Il problema è che quando certi cali di tensione si hanno contro squadre ben attrezzate come Giaveno si pagano a caro prezzo, è inevitabile".
La lunga maratona andata in scena in terra piemontese è stata all'insegna dei colpi di scena.


"E' stata una partita davvero strana, dove ogni squadra è riuscita a dare il meglio e a vincere i set, quando si è trovata ad inseguire. E' capitato a Forlì nel primi e nel terzo set, e a Giaveno negli altri, compreso nel tie brek. Non abbiamo giocato una partita del tutto negativa, perché anche una giocatrice forte come Pinedo ha fatto 35 punti, ma toccato 78 palloni, e quindi tutto sommato l'abbiamo limitata. Il problema è stato a livello di testa e di concentrazione. Nel tie break ad esempio siamo state poco attente, perché avanti 6-1 ci siamo fatte riprendere e poi superare. Certe disattenzioni vanno eliminate al più presto".


Muri non si aggrappa alle assenze, ma preferisce guardare al futuro.
"Mancava Nosekova, ma Masotti l'ha ancora un volta sostituita degnamente e quindi non possiamo appellarci a nulla. Ora dobbiamo meditare sugli errori commessi e rialzare la testa a cominciare da domenica prossima contro Roma. Le laziali sono ancora a zero punti, e quindi non dovremo sottovalutarle, pensando soltanto a vincere. Davanti al nostro pubblico dobbiamo per forza ottenere tre punti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -