Forlì, volley A2 donne. Muri: "Con Verona bisogna vincere ad ogni costo"

Forlì, volley A2 donne. Muri: "Con Verona bisogna vincere ad ogni costo"

FORLI' - La sconfitta rimediata a San Vito è già alle spalle. Nonostante l'occasione persa, la Infotel non ha visto peggiorare la sua classifica e la distanza dalle avversarie, tanto che lo scenario della lotta salvezza è rimasto immutata. Qualche recriminazione per l'esito del match in terra pugliese, però, non manca.

 

"A San Vito purtroppo abbiamo commesso troppo errori - spiega Elisa Muri - soprattutto nel primo e nel quarto set. Qualche decisione arbitrale contraria di certo ha influito, ma penso che i demeriti maggiori siano soltanto nostri. Peccato, perché eravamo concentrate e motivate per ottenere almeno un punto. L'amarezza per la sconfitta è stata tanta, ma ora bisogno soltanto guardare avanti".

 

La chiave della sconfitta sono stati senza dubbio i troppi alti e bassi mostrati durante l'arco del match.

"Nel secondo e terzo set abbiamo giocato bene, poi nel quarto periodo dopo un buon inizio ci siamo disunite, perdendo quattro palloni che hanno influito anche a livello mentale. Dopo quell'episodio infatti siamo crollate non riuscendo più a ritornare in partita".

 

La testa ora è già rivolta allo spareggio salvezza di sabato pomeriggio contro Verona (ore 18 diretta sul canale web www.sportube.tv e su quello satellitare RTB numero 829 della piattaforma di Sky).

"Il lato positivo della giornata è che la classifica non è mutata e quindi la gara con Verona resta la partita chiave della nostra stagione. Sarà una sorta di ultima spiaggia perché con una vittoria riapriremmo il campionato, mentre con una sconfitta le speranze di restare in serie A2 sarebbero davvero minime. I precedenti però ci aiutano perché nelle ultime gare casalinghe da Pontecagnano in poi abbiamo sempre giocato bene e dunque dobbiamo confermarci. Fondamentale sarà anche l'apporto del pubblico, che dovrà incitarci e starci vicino come ha sempre fatto nelle ultime settimane".

 

Numeri alla mano, anche i prossimi impegni di Forlì paiono sulla carta favorevoli rispetto a quelli delle avversarie.

"Confrontando il calendario delle altre squadre in corsa per la salvezza e il nostro, credo che non ci possiamo lamentare, perché abbiamo tre impegni casalinghi nelle prossime cinque partite con due scontri diretti. L'importante però sarà vincere con Verona, perché altrimenti il nostro cammino si complicherebbe in maniera irrimediabile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -