Forlì, Volley femminile. Momento no per la Icot

Forlì, Volley femminile. Momento no per la Icot

Forlì, Volley femminile. Momento no per la Icot

FORLI' - Non ci sono dubbi che in casa Infotel il Natale poteva essere molto più sereno. Una vittoria in casa di Matera avrebbe dato sicuramente carica all'ambiente e motivazioni per il futuro, lasciando da parte l'ultimo posto in classifica. Invece, ancora una volta, la squadra si è sciolta proprio sul più bello, gettando al vento tre punti d'oro, assolutamente alla portata. "Quella di sabato scorso è stata l'ennesima occasione persa",. spiega il presidente Giuseppe Camorani.

 

"Ancora una volta la squadra è mancata di serenità nei momenti chiavi del match. Le ragazze sono state brave nel vincere i primi due set, poi nel terzo, dopo aver sprecato due match point, si è spenta la luce ed è arrivata la sconfitta per 3-2 - ha aggiunto -. Dispiace davvero aver lasciato questi punti, perché se andiamo a sommarli a quelli non conquistati in altre gare, i nostri rimpianti non possono che aumentare. Se avessimo sfruttato tutte le chance che ci sono capitate fino ad ora, saremmo in una tranquilla posizione di metà classifica e non ultimi".

 

 A Matera, comunque, la Infotel ha dato ottimi segnali di risveglio. "Sono convinto che quando recupereremo tutte le giocatrici riusciremo ad essere ancora più competitivi. A Matera ho visto finalmente Caponi e Nosekova giocare molto bene ed essere pericolose, e quando tutta la squadra inizierà a dare il massimo sono sicuro che arriveranno anche i risultati. Nell'ultima giornata c'è stato un netto passo avanti dal lato della prestazione, e ora credo che la squadra debba soltanto trovare la giusta serenità per giocarsi le partite fino all'ultima azione. Del resto nell'ultimo periodo riusciamo sempre a giocarci set molto combattuti senza perdere con pesanti passivi, a testimonianza che manca poco per invertire la rotta".

 

 Camorani non si arrende, anzi, con ancora più di metà campionato da disputare, è il primo a credere alla salvezza della sua squadra. "Paradossalmente sono più sereno io delle ragazze e sono molto più ottimista di loro. Credo che il campionato non sia assolutamente finito e che il tempo non manchi,  anche se non potremo più permetterci altri passi falsi. Le squadre che ci precedono in classifica stanno viaggiando e dunque non potremo più perdere terreno. Le prossime due partite casalinghe contro Loreto e Pontecagnano e la trasferta a Soverato, non potremo di certo fallirle".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -