Forlì, volley. L'Infotel perde ma non si abbatte: "Ora ripartire"

Forlì, volley. L'Infotel perde ma non si abbatte: "Ora ripartire"

Forlì, volley. L'Infotel perde ma non si abbatte: "Ora ripartire"

FORLI' - Una Infotel bella a metà cade al cospetto della Banca Reale Yogurt, lasciando per strada punti importanti per la salvezza. Nonostante la sconfitta, la terza nel girone di ritorno, Forlì ha mostrato nell'ultimo quarto determinazione e la giusta grinta, cercando in ogni modo di cambiare l'inerzia negativa del match. Proprio da questo atteggiamento le forlivesi devono ripartire.

 

"Abbiamo giocato bene nel primo set, poi siamo crollate e non siamo più riuscite ad essere competitive - spiega Jolien Wittock -. Purtroppo siamo calate sotto rete a muro e in difesa concedendo molto a Giaveno. Le nostre avversarie hanno in squadra giocatrici molto forti soprattutto tra le schiacciatrici e quando attaccavano con grande determinazione non riuscivamo a fermarle".

 

La Infotel ha però mostrato in diversi frangenti di essere troppo contratta. "Probabilmente sentivamo troppo la partita, mostrando in maniera eccessiva lo stress. Contro Giaveno era uno scontro diretto e per questo motivo dovevamo mettere in campo il doppio delle nostre forze, e invece non abbiamo mostrato tutto il nostro potenziale. Probabilmente si sono visti più limiti dal lato della testa che a livello tattico".

 

Anche se Soverato ha guadagnato un punto nella corsa salvezza, nessuno in casa Infotel vuole abbassare la guardia. "Credo che per rialzare la testa sia indispensabile giocare in sei in tutte le partite, senza che nessuna abbia cali di concentrazione. Altrimenti vincere sarà davvero dura. A volte è capitato a me di giocare bene in alcune partite, mentre in altre non ho dato tutto quello che avevo, e in questo modo è difficile trovare una continuità di rendimento e prestazioni positive. Se risolveremo questo problema, sono convinta che potremo ritornare a dire la nostra".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In poco più di due mesi la Infotel dovrà cercare in ogni modo di conquistare la salvezza, e per raggiungere l'obiettivo sarà necessario anche l'apporto del pubblico, mostratosi anche contro Giaveno il settimo uomo in campo. "Mancano ancora dieci partite e non vogliamo di certo mollare ora. La classifica non è positiva, ma in programma ci sono gare importanti come quelle contro Verona e Soverato, che tra l'altro dovranno venire a giocare in casa nostra, in cui i punti varranno doppio. Proprio l'apporto del pubblico dovrà essere la nostra arma in più".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -