FORLI' - Ampliato il Nucleo Alzheimer di Vecchiazzano

FORLI' - Ampliato il Nucleo Alzheimer di Vecchiazzano

FORLI’ - Il 16 Giugno il Sindaco di Forlì Nadia Masini inaugurerà l’ampliamento del Nucleo Alzheimer della Casa Protetta comunale “Orsi-Mangelli” di Vecchiazzano (10 nuovi posti letto), che si aggiungeranno ai 10 posti già esistenti dal 1999. Il Nucleo ospiterà così 20 persone affette da demenza con gravi disturbi comportamentali, provenienti da tutto il territorio forlivese, inseriti e presi in carico dall’equipe socio assistenziale del Consorzio Archimede , sulla base di un percorso integrato con il Centro Esperto della Memoria dell’A. Usl di Forlì (progetto CENA).

Tale progetto è il naturale prosieguo del Progetto del Ministero della Salute e Regione Emilia Romagna in materia di demenze, avviato nel 2001 e concluso a fine 2003, che ha visto coinvolte solo 10 Unità Operative del nostro territorio regionale, tra cui quella della quale oggi si inaugura l’ampliamento, coinvolgendo come allora gli stessi attori, Comune di Forlì, Consorzio Archimede ente gestore della Casa Protetta e l’Ausl di Forlì.

Gli obiettivi del progetto sono di garantire qualità e continuità di cura in ambito ospedaliero e territoriale alle persone affette da demenza e favorire la compensazione dei disturbi comportamentali che caratterizzano la fase acuta della malattia di Alzheimer. Il percorso integrato prevede che la persona con sospetta diagnosi di demenza venga sottoposta a visita psico-geriatrica a cura Centro Esperto della Memoria ,presso l’Ospedale di Forlì e, in presenza dei parametri sociali e sanitari previsti, inserita nel Nucleo Alzheimer, il quale , garantisce i requisiti di protezione e di adattamento e al contempo stimoli riabilitativi adeguati nell’ambito di un progetto assistenziale personalizzato, limitando così l’ospedalizzazione.

Durante l’inserimento nel Nucleo l’ospite continua ad essere monitorato anche dal Geriatra e dallo Psicologo del Centro Esperto; contestualmente,l’Unità di Valutazione Multidimensionale (formata dal Geriatra, Infermiere e Assistente Sociale) valuta e propone il percorso assistenziale successivo alla stabilizzazione dei disturbi, sulla base di un progetto personalizzato, che potrà prevedere il rientro a domicilio o l’inserimento in una struttura residenziale. Tale valutazione non potrà prescindere dal ruolo che la famiglia ,risorsa per ogni intervento di cura, potrà agire nelle ipotesi di continuità assistenziale che di volta in volta saranno formulate.

L’ampliamento del Nucleo Alzheimer, insieme alla creazione di ulteriori 6 posti protetti per anziani presso la stessa struttura (per un aumento totale di 16 posti), si inserisce in un intervento di ristrutturazione complessivo della Casa Protetta comunale, ormai in fase di ultimazione, del costo complessivo di Euro 5.810.140,00.

La manifestazione inaugurale di Sabato 16 Giugno prevede alle 10,00 la benedizione di Don Rino Ronconi Cappellano della casa di riposo e subito dopo il taglio del nastro con l’inaugurazione dei nuovi locali da parte del Sindaco. Alle 11,00 la presentazione del progetto di integrazione socio sanitaria per la cura e gli interventi dedicati alle persone affette da demenza con Giulio Cirillo, direttore unità operativa Geriatria dell’Ausl di Forlì e Claudio Mazzoni Direttore generale dell’Ausl di Forlì.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -