FORLI' - Anche la sanità forlivese al convegno mondiale di Chirurgia robotica di Roma

FORLI' - Anche la sanità forlivese al convegno mondiale di Chirurgia robotica di Roma

FORLI’ - Anche l’ospedale “Morgagni-Pierantoni” ha portato il proprio contributo al convegno mondiale di Chirurgia robotica organizzato, a Roma, dalla prestigiosa Minimally Invasive Robotic Association (Mira). All’assise, cui hanno partecipato i maggiori esperti internazionali in materia, erano presenti infatti Francesca Bazzocchi e Alberto Zaccaroni, appartenenti all’U.O. di Chirurgia generale gastroenterologica, endocrinologica e mininvasiva diretta dal dottor Domenico Garcea. Nel corso dei lavori, la dottoressa Bazzocchi ha mostrato un filmato, realizzato a giugno, sulla scheletrizzazione dell’arteria mesenterica inferiore, avvenuta nel corso di un intervento condotto dal dottor Garcea col robot chirurgico Da Vinci.


Dal momento dell’attivazione di quest’ultimo, nel marzo 2007, a oggi, l’unità forlivese ha effettuato 15 emicolectomie destre e 15 emicolectomie sinistre, su pazienti con cancro o diverticolosi. Una casistica di tutto rispetto, soprattutto considerando che il robot è operativo da nemmeno un anno. I vantaggi offerti da questo sistema, sono considerevoli: i movimenti risultano più raffinati e gentili, inoltre, il chirurgo, guardando il monitor, dispone di una visione tridimensionale, assai più efficace di quella bidimensionale della laparoscopia.


Forlì è dunque in linea con la tendenza nazionale, che vede l’Italia seconda al mondo dopo gli Stati Uniti per la diffusione della chirurgia robotica. Con 1.585 i casi trattati in 29 ospedali alla fine dello scorso anno, il nostro paese supera infatti Francia, Germania e Gran Bretagna. Il fatto stesso che il terzo convegno mondiale Mira si sia svolto a Roma e la presidenza sia stata affidata a un italiano, il professor Pier Cristoforo Giulianotti, è il riconoscimento dei passi avanti compiuti dall’Italia in questo campo.


Per un sempre miglior impiego di questa innovativa tecnica, la dottoressa Bazzocchi si recherà poi nei prossimi mesi a Chicago proprio dal professor Giulianotti, che, vantando la più ampia casistica internazionale, è il maggior esperto al mondo d’interventi robotici.




Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -