FORLI' - Baldassari e Depero: due futuristi a confronto

FORLI' - Baldassari e Depero: due futuristi a confronto

FORLI' - Baldassari e Depero: due futuristi a confronto

FORLI' -  "Il capoluogo romagnolo sarà la sede di un grande, innovativo centro culturale" ci aveva rivelato pochi mesi fa il critico d'arte Maurizio Vanni, aggiungendo che, a solo un anno dal centenario del manifesto futurista, la Romagna si sarebbe preparata a vivere un evento senza precedenti. Per i curiosi ecco svelato il mistero: domenica 11 maggio, in occasione dell'inaugurazione della Fondazione Dino Zoli aprirà al pubblico la mostra "Baldassari e Depero. Futurismo a confronto", un'esposizione volta a riflettere sull'opera di due artisti, che hanno concepito ed interpretato in modo originale l'idea del Futurismo.

 

Secondo il direttore del museo, Maurizio Vanni, quello creato dalla Fondazione Zoli sarà uno "spazio museale" veramente nuovo, caratterizzato da una formula ancora inesistente in Italia, organizzata e gestita da un team di giovani e giovanissimi "Il museo pieno di ragnatele, condotto da un direttore pedante e visitato da un pubblico sornione - spiega con un poco di ironia Maurizio Vanni - è ormai superato".  Secondo questa concezione occorre puntare sull'arte come divertimento, sul museo come spazio ludico e crocevia d'incontri dove ci si possa muovere fra diverse forme artistiche, dalla pittura, alla scultura, passando per la fotografia, il tutto costellato da eventi collaterali che coinvolgano in prima persona autori, artisti ed intellettuali.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Jenny Laghi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -