FORLI' - Bancarotta fraudolenta: sequestrato l'impero D'Elia

FORLI' - Bancarotta fraudolenta: sequestrato l'impero D'Elia

FORLI' – Era venuto da Cassano allo Ionio (Cosenza) a Forlì nel 1998 come idraulico in proprio, ma nel giro di pochi anni è riuscito dal nulla a mettere su un impero immobiliare e turistico, avvalendosi dell'ausilio di prestanomi. Nei guai è finito l'imprenditore 37enne Salvatore D'Elia, accusato dalla Procura di aver sottratto un milione di euro dalle casse di due società che sono fallite. Tra i beni sequestrati spicca anche l'hotel Jamaica di Castrocaro.

Il personale della Guardia di Finanza, su ordine del pm Marcello Branca, si è presentato lunedì mattina negli uffici bancari dove D'Elia aveva depositato i suoi beni ed in altre zone della città alla ricerca dei beni immobili di sua proprietà. L'accusa per l'imprenditore cosentino è di bancarotta fraudolenta, in quanto avrebbe sottratto da due società edili da lui create e poi fallite, la ''Immobiliare D'Elia'' e la ''Building Service srl'', circa un milione di euro.

D'Elia, giunto a Forlì verso la fine del 1998, è riuscito, nel giro di pochi anni, a costruire un vasto impero immobiliare, entrando anche nel mondo del turismo con l'acquisizione per tre miliardi delle vecchie lire dell'hotel Giamaica di Castrocaro Terme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini sono ancora in corso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -