FORLI' - Bilancio comunale 2008-2010: Prc, Verdi e Sd lanciano proposte.

FORLI' - Bilancio comunale 2008-2010: Prc, Verdi e Sd lanciano proposte.

FORLI’ – Il Comune di Forlì sta lavorando alla predisposizione del bilancio per il 2008. Rifondazione Comunista, Verdi e Sinistra Democratica, pongono l’accento su alcune questioni, riguardanti l’ambiente, la mobilità e le politiche per la famiglia e la casa, sulle quali intendono ragionare con il Sindaco e la maggioranza. Alla stesura delle proposte hanno partecipato anche i socialisti dello Sdi, che per ovvi motivi politici, non sono stati firmatari della proposta.


“Con queste proposte – sottolinea l’ex segretario del Prc, Euro Camporesi – vogliamo contribuire affinché il piano di investimenti, che riguarda il triennio 2008-2010, produca risposte vere ed efficaci ai bisogni dei cittadini, dimostrando che la politica sa misurarsi con essi e costruire una progettualità capace di guardare al futuro”.


In primo piano si parla dell’ampliamento della Ztl, visto, sia come risposta al problema dell’immissione in atmosfera delle polveri sottili, sia come rilancio del trasporto pubblico, ad esempio il sabato, in alternativa alla gratuità dei parcheggi, al fine di affrontare il problema della qualità ambientale.


Secondo argomento ‘caldo’ messo in evidenza “con una svolta – come sottolinea il segretario provinciale del Prc, Luciano Ruscelli – in cui diverse forze della sinistra hanno messo in piedi un percorso comune su aspetti concreti”, quello della raccolta differenziata, con il metodo ‘porta a porta’. “A Forlì – continua Ruscelli a questo proposito - c’è una forte sensibilità ambientale che sollecita l’amministrazione comunale a dare risposte. Vanno fatte valutazioni sui costi del gestore e sul perchè tardano ad arrivare i dati sulla ‘sperimentazione’ di Forlimpopoli”.


Per la salvaguardia della qualità ambientale, vengono messi in evidenza anche la predisposizione di investimenti negli ambiti del consumo energetico ed idrico, dell’installazione di pannelli solari, caldaie a metano e combustibili alternativi. Inoltre si sottolinea la necessità di una politica a supporto dei privati per la rimozione del cemento amianto.


“Anche la crescita del verde pubblico pro capite – sottolinea Fausto Pardolesi, segretario comunale dei Verdi – è un punto sul quale riflettere, se si pensa che anni fa era pari a 24 metri cubi per abitante, ed ora siamo fermi ad un valore di poco superiore”.


Per quanto riguarda il tema ‘casa’, il punto centrale è la richiesta di una gestione più diretta, attivando risorse e progettualità interne all’amministrazione, evitando di ricorrere ad incarichi professionali esterni. Si propone inoltre l’individuazione di percorsi utili per i cittadini interessati all’autocostruzione, favorendo l’acquisto di terreni a basso costo.


Altra questione, al centro della cronaca, riguarda i contratti finanziari derivati (swap), che il gruppo di sinistra invita a non utilizzare in futuro, tenendo conto delle affermazioni preoccupanti della corte dei conti.


Chiara Fabbri





Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -