FORLI'-CESENA - Economia, torna il sorriso nell'industria manifatturiera

FORLI'-CESENA - Economia, torna il sorriso nell'industria manifatturiera

FORLI’ - Il 2006 si chiude con un bilancio sostanzialmente positivo per l'industria manifatturiera provinciale, infatti segnali di ripresa, in linea anche con l'andamento dell'economia nazionale, emergono dall'indagine sulla congiuntura provinciale curata dall'Ufficio Statistica e Studi della Camera di Commercio di Forlì-Cesena. Alla rilevazione hanno partecipato 168 unità locali che, alla fine di dicembre, occupavano quasi 19.000 addetti. Con un grado di copertura superiore al 20% delle imprese e al 50% degli addetti, si tratta di un campione largamente rappresentativo delle imprese con dimensione aziendale di 10 addetti e oltre; sono invece escluse dall'indagine le piccolissime imprese (da 1 a 9 addetti).


Rispetto a quello precedente, il quarto trimestre, ha registrato un aumento sia del volume fisico della produzione (+7,5%) sia del fatturato (+10,8% a valori correnti), sostenuto da una ripresa della domanda che è risultata netta per quella interna (+6,3%) e più contenuta per quella estera (+2,6%).


Nel corso di questo trimestre il numero degli addetti occupati (-0,9%) è stato un po' più basso che nel trimestre precedente. In generale gli andamenti evidenziati dal complesso delle imprese intervistate rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno appaiono positivi; la produzione è aumentata del 5,6% ed il fatturato, a valori correnti, dell'11,2%; gli ordinativi raccolti sui mercati italiani sono apparsi a loro volta positivi (+6,6%) come pure quelli esteri (+4,6%); fra i settori analizzati quelli che hanno riportato risultati produttivi negativi sono stati, ancora una volta, quello delle "confezioni" e quello "alimentare".


Sempre rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno il numero degli occupati ha segnato un leggero calo (-0,5%). Le performance occupazionali più positive si sono riscontrate nella "plastica e chimica" e nelle "calzature", le più negative nell'"alimentare" e nelle "confezioni". Su base annuale (media degli ultimi 12 mesi rispetto ai 12 mesi precedenti), tutti gli indicatori si attestano su livelli migliori rispetto a quelli segnalati tre mesi fa: ad un aumento della produzione del 5,7% si accompagna un aumento del fatturato (a valori correnti) del 7,8%. La domanda italiana inizia ad assumere una dinamica interessante (+4,4%) mentre quella estera appare ancor più soddisfacente (+5,9%).


La percentuale media delle vendite effettuate al di fuori dell'Italia si è mantenuta attorno al 26,5% del fatturato complessivo. I settori che su base annuale hanno mediamente registrato risultati produttivi negativi sono quelli delle "confezioni" e l'"alimentare"; sono invece stati positivi i consuntivi dei settori "calzature", "legno e mobili", "metalmeccanico" e "plastica e chimica".


In quest'ultimo trimestre il settore industriale del comprensorio forlivese ha segnato una performance migliore rispetto a quella del cesenate. Le prospettive espresse dagli intervistati per il primo trimestre del 2007 sono complessivamente migliori di quelle raccolte nel 2006.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In conclusione -- ha affermato il Dott. Sergio Mazzi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena -- il quarto trimestre del 2006 ha rimarcato quei segnali di ripresa già emersi nelle ultime rilevazioni che ora si stanno diffondendo anche nelle imprese di dimensioni minori fra quelle considerate nell'indagine; tuttavia alle positive performance produttive, sostenute da una crescita della domanda interna, non sempre ha corrisposto un equivalente incremento degli utili e dell'occupazione che, anzi, è apparsa in leggero calo."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -