FORLI' - Concerto dedicato a Vivaldi in San Mercuriale

FORLI' - Concerto dedicato a Vivaldi in San Mercuriale

FORLI' - La Camera della Musica, la rassegna sinfonica promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con l’associazione Bruno Maderna (e il patrocinio del Comune di Forlì – Assessorato alla Cultura), prosegue venerdì 18 maggio alle 21 presso l’Abbazia di San Mercuriale di Forlì, con il quinto appuntamento dedicato al grande repertorio per coro e orchestra di Antonio Vivaldi. L’ORCHESTRA BRUNO MADERNA eseguirà insieme ai CORI DI SAN PAOLO E DEI CAPPUCCININI il Concerto in la maggiore per archi F XI n°4 di Vivaldi, il Concerto in re minore per 2 violini, violoncello, archi e cembalo op 3 n° 11, il Gloria RV 589 in re maggiore per soli coro e orchestra, direttore Piero Corradino Giovannini, violini Gabriele Bellu e Katia Mattioli, violoncello Marco Demasi, soprano Silvia Bertaccini, mezzosoprano Stella Bilancini, maestro del coro Enrico Pollini. Il concerto è dedicato ad Antonio Vivaldi compositore simbolo della musica barocca italiana. Preso ad esempio da Bach, la sua infinita produzione spazia dalla musica strumentale a quella vocale con una leggerezza che raramente riscontriamo nei compositori della sua generazione. Il concerto in la maggiore, nella semplicità della struttura armonica, fa trasparire una grande fantasia tematica, il concerto in re minore per due violini, violoncello e archi è uno degli esempi più brillanti della composizione strumentale di Vivaldi, il Gloria per soli coro e orchestra è indubbiamente una perla di rara bellezza nella quale la grande spiritualità del testo viene sorretta amabilmente da una musica felicemente espressiva.


Piero Corradino Giovannini si diploma in pianoforte presso il conservatorio della sua città, successivamente si dedica agli studi di armonia principale, lettura della partitura, contrappunto e fuga, corno e direzione d’orchestra. Ha collaborato con varie fondazioni, conservatori e teatri (Accademia Musicale Chigiana, Teatro Alla Scala, Teatro dell’Opera di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma) accanto ai più illustri direttori quali Muti, Pretre, Metha, Abbado, Giulini, Chung, Grgiev, Pappano, Ashkenazy, ed altri ancora.

Ha diretto più volte concerti con il Coro Filarmonico del Teatro alla Scala di Milano e vari ensemble strumentali. Ha partecipato in qualità di pianista a prime mondiali di opere di Berio, Clementi, Vacchi e Morricone.

In veste di Maestro collaboratore ha partecipato alla realizzazione dell’opera di Ravel “L’Ora Spagnola” al Teatro D.Fabbri di Forlì con la direzione di K.H.Steffens e l’Orchestra Maderna.


Silvia Bertaccini, fin da giovanissima studia pianoforte presso il Liceo Musicale “A. Masini” di Forlì ed inizia lo studio del canto con la prof.ssa Rurie Ogata. Ha fatto parte dell’Istituto “A. Corelli” di Cesena e dell’Accademia internazionale d’arte lirica di Osimo. Contemporaneamente ha svolto un’attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi in molti teatri e sale da concerto, nel 2004 è entrata a far parte dell’Accademia Harmonica di canto e arte scenica diretta dal regista M° Francesco Esposito grazie al quale si è esibita in numerosi concerti e spettacoli di prosa recitando inoltre nell’Alcesti di Euripide. Si è avvicinata al metodo teatrale di Stanislawsky approfondendo col coreografo Antonio Riina le tematiche legate al corpo e al gesto sul palcoscenico.

Nel giugno 2005 ha debuttato con grande successo di pubblico e critica al Teatro “Olimpico” di Vicenza nel “Don Giovanni” di Mozart nel ruolo di Donna Anna. Ha eseguito numerosi concerti di musica sacra e da camera con l’organista M° Alberto Salimbeni e con il giovanissimo “Trio Serenade”. E’ stata protagonista di una lunga Tournée in Cina e in Thailandia dove con l’Orchestra Internazionale d’Italia si è esibita con successo in diversi concerti diretta dal M° Bundit Ungransee, ha poi debuttato nel ruolo di Adina (L’Elisir d’amore) durante la tournée in Giappone dell’Accademia Harmonica, riscuotendo grandi consensi sotto la bacchetta del M° Yutaka Hoshide e del M° Vanni Farina.

Entrata a far parte dell’As.Li.Co (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) ha affrontato una nuova lunga tournée col “Don Giovanni” di Mozart esibendosi in numerosissimi teatri italiani, e’ laureata con lode in Conservazione dei beni culturali.


Stella Bilancini, avviata al canto attraverso la partecipazione al Coro Città di Riccione sotto la guida della Sig.ra Angela Segala Olmeda, ha poi approfondito gli studi lirici prima con la Sig.ra Luisa Macnez ed infine con la Sig.ra Rurie Ogata, dedicandosi principalmente al repertorio cameristico e barocco. Collabora con vari cori ed ensamble vocali sia in qualità di corista che di cantante solista.

Come corista ha partecipato all’allestimento di numerose Opere Liriche, Oratori e Messe, mentre come solista affronta principalmente il repertorio sacro e cameristico in collaborazione con le orchestre Pro Arte Marche, Filarmonica Marchigiana, Sinfonica Pesarese, Accademici di San Rocco, Orchestra d’Archi della Repubblica di RSM, Orchestra d’archi Lettimi, sotto la guida dei M° M.Sabbatini, A.Cavuoto, S.Baiocchi, G.Gardini, F.Giacomini ed ha eseguito tra gli altri :

Requiem, KronungsMesse, Vesperae Solemnes de Confessore e Litanie Lauretanae di Mozart, Stabat Mater di Pergolesi, Gloria e Beatus Vir di Vivaldi, Te Deum di Charpentier, Lauda Sion di Mendelssohn , Missa St. Bernardi von Offida e Missa Sancti Nicolai di Haydn, Jephte di Carissimi, Messia di Haendel, Cantata n.147 di Bach, Petite Messe e Stabat Mater di Rossini, Oratorio de Noel di C. Saent Saens, Stabat Mater di A.Bononcini.

Il Coro dei Cappuccinini è sorto negli anni 1973/74 con l’esigenza di rendere più viva e partecipata la liturgia domenicale. Dopo le prime esperienze di polifonia, in questa direzione il coro ha creato il proprio repertorio, assumendo negli anni successivi una fisionomia più precisa. Pur partecipando a rassegna musicali e a concerti, il coro predilige il canto di ispirazione sacra come strumento di partecipazione alle celebrazioni della propria comunità e in tutti questi anni ha sempre animato le principali feste liturgiche nella propria parrocchia. Attualmente è diretto da Anna Matterelli.

Il Coro San Paolo da oltre trent’anni studia ed esegue a livello amatoriale musica vocale polifonica e monodica in varie occasioni, sostenendo scambi culturali nel proprio territorio, in ambito nazionale ed internazionale. Ha ampliato il repertorio cnce con musiche appartenenti a culture dievrse dalla nostra e dalla musica occidentale. Attualmente è diretto da Enrico Pollini

Dopo l’inaspettato successo della collaborazione tra i due cori e l’Orchestra Maderna in occasione del Requiem di Mozart eseguito all’abbazia di san Mercuriale il 17 dicembre 2006 il progetto di crescita delle realtà forlivesi procede a ritmo spedito e possiamo quindi presentare al pubblico una nuova co-produzione.


Ingresso gratuito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ulteriori informazioni sul sito www.orchestramaderna.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -