FORLI' - Consulenze, il Comune risponde agli organi di stampa

FORLI' - Consulenze, il Comune risponde agli organi di stampa

FORLI’ - In merito ad alcuni articoli e interviste apparsi recentemente sulla stampa locale, relativamente all’attività dell’Amministrazione Comunale per l’assegnazione di incarichi e consulenze, la giunta guidata da Nadia Masini interviene per operare alcune precisazioni.


“Come sempre sostenuto, per incarichi e consulenze, vanno distinte la spesa di parte corrente e quella legata agli investimenti per la realizzazione delle opere pubbliche – fa notare l’Amministrazione -. Tale differenziazione è tesa ad evitare strumentalizzazioni che mettono insieme la grande progettualità per la realizzazione o il recupero di opere pubbliche e la spesa ordinaria finalizzata a funzionalità di tipo quotidiano”.


Per quanto riguarda la spesa corrente l’Amministrazione fa sapere di aver speso nell’anno 2004 la somma di euro 403.000,00, nell’anno 2005 la somma di euro 398.000,00 e nell’anno 2006 la somma di euro 250.000,00 (di cui euro 70.000,00 per incarichi legati alla formazione professionale del personale); per l’anno 2007 è stata stanziata la somma di euro 335.000,00 (di cui euro 60.000,00 per la formazione professionale del personale) per la quale si conferma l’obiettivo di continuare nella progressiva riduzione della effettiva spesa. Tale somma è pari, per la previsione 2007, alla percentuale dello 0.33 dell’intera spesa corrente.


Per quanto riguarda gli incarichi per investimenti opere pubbliche:
anno 2005, spesa impegnata, euro 1.017.000,00;
anno 2006, spesa impegnata, euro 2.832.000,00;
anno 2007, spesa prevista, euro 1.700.000,00 il cui utilizzo verrà costantemente monitorato.

Il dato relativo all’anno 2006 è, per la sua dimensione, determinato da scelte straordinarie legate:
a) alla progettazione dell’allestimento complesso museale S.Domenico (euro 300.000,00);
b) alla progettazione completamento S. Domenico (euro 400.000,00);
c) alla progettazione restauro Palazzo Gaddi (euro 300.000,00);
d) all’assegnazione incarico ACER per realizzazione edilizia residenziale pubblica (euro 500.000,00).


“Da questi dati appaiono chiaramente precise scelte politico-programmatiche dell’Amministrazione relative ai contenitori culturali e alla politica della casa – evidenzia il Comune -. Non è corretto confondere la previsione assestata con gli impegni effettivi. Tra l’altro tutte le decisioni di variazioni, sia in aumento sia in riduzione, avvengono con atti deliberativi proposti dalla Giunta, discussi in Commissione Consiliare e in Consiglio Comunale e da quest’ultimo approvati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per quanto concerne la quantificazione dei costi del personale dei vari Uffici Tecnici – prosegue l’Amministrazione -, il Comune di Forlì, pur disponendo di ottime professionalità, nell’ambito della propria organizzazione ha un dimensionamento al di sotto della media, sia come organico di personale sia come costo. Il ricorso a professionalità esterne, utilizzate per il raggiungimento degli obiettivi, deriva sia dall’impossibilità di assunzione da parte degli Enti in relazione al blocco previsto dalle ultime Finanziarie, sia dal fatto che per taluni problemi sono necessarie specifiche competenze non in possesso dei dipendenti”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -