FORLI' - Dal welfare al workfare, lunedì convegno alla camera di commercio

FORLI' - Dal welfare al workfare, lunedì convegno alla camera di commercio

FORLI’ - La Provincia di Forlì-Cesena ha affidato a Studio Méta & associati e ISMB (Istituto Superiore Mario Boella) la realizzazione di un progetto volto a promuovere ipotesi di riposizionamento e sviluppo dei servizi pubblici per l’impiego e degli interventi di politica attiva del lavoro nello scenario della nuova programmazione dei Fondi Strutturali dell’Unione Europea, con una attenzione particolare alla integrazione tra soggetti e servizi pubblici e privati.


Il progetto prevede due diverse forme di intervento: la realizzazione di tre seminari sui temi strategici dello sviluppo dei servizi per l’impiego e delle politiche del lavoro a livello nazionale ed europeo; la realizzazione di quattro incontri di informazione-formazione rivolti agli operatori del sistema formativo (scuola, istruzione e formazione professionale, università) finalizzati ad offrire una visione d’insieme della recente riforma dei Fondi Strutturali, dei nuovi regolamenti comunitari e delle risorse finanziarie destinate a favorire lo sviluppo socio-economico e le attività formative.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione del sito web www.servizimpiego.fc.it, riservato ai partecipanti, nel quale verranno raccolti i materiali di documentazione individuati quali supporto necessario per l’approfondimento dei diversi temi.


Il secondo seminario

E’ sul territorio che si incrociano politiche di sviluppo economico, politiche sociali, politiche del lavoro, politiche di istruzione e formazione professionale. Nel concreto dei contesti locali, locuzioni quali welfare, workfare, learnfare acquistano una dimensione operativa, e si declinano in politiche e programmi di intervento, piani di azione, servizi per i cittadini. Che significa allora che stiamo passando ‘dal welfare al workfare’?


Qual implicazioni ha questo per chi dirige ed opera professionalmente a livello locale? E che rapporto c’è tra questi diversi livelli di intervento, che nella nuova programmazione dei Fondi Strutturali 2007-2013 l’Unione Europea richiede siano sempre più coordinati e sinergici? Quali saranno le conseguenze operative di tale maggiore integrazione? Al di là delle formule, il seminario intende approfondire le implicazioni concrete della evoluzione in atto, mediante il confronto con le migliori pratiche europee e tenendo conto delle misure per il welfare contenute nel ‘protocollo’ recentemente approvato dal Governo.


Il seminario è particolarmente rivolto a rappresentanti delle istituzioni locali, delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali, delle organizzazioni del ‘terzo settore’, delle strutture di orientamento e dei centri per l’impiego, degli istituti scolastici e degli organismi di formazione.


Questo, infine, il programma dei lavori del seminario:


09,30 APERTURA DEI LAVORI

Iglis Bellavista, Assessore politiche del lavoro e centri per l’impiego, Provincia di Forlì-Cesena

10,00 INTRODUZIONE AL SEMINARIO

Pier Giovanni Bresciani , Università di Genova e Università di Bologna - Studio Méta & associati

10,15 “DAL WELFARE AL WORKFARE: POLITICHE LOCALI DEL LAVORO, POLITICHE

SOCIALI E NUOVI DIRITTI DI CITTADINANZA”

Luciano Forlani, Ministero del lavoro

11,00 “WORKFARE E SERVIZI PER L’IMPIEGO. LINEE DI TENDENZA NEI PAESI

EUROPEI”

Manuel Marocco , ISFol

11,45 “IL RUOLO DELLA FORMAZIONE IN UN SISTEMA DI WELFARE ATTIVO.

RISULTATI DI UNA RICERCA SULLE ESPERIENZE EUROPEE”

Rosangela Lodigiani, Università Cattolica di Milano

12,30 “POLITICHE DEL LAVORO, SVILUPPO TERRITORIALE E SERVIZI PER L’IMPIEGO

IN EMILIA-ROMAGNA”

Paola Cicognani, Servizio Lavoro, Regione Emilia Romagna

13,00 DIBATTITO

CONCLUSIONI

Margherita Collareta, Assessore istruzione, formazione professionale e pari opportunità,

Provincia di Forlì-Cesena - Il progetto: visione d’insieme

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -