Forlì, 'Diego Fabbri'. L'Ausl d'accordo col Sindaco: "Giusto chiudere la scuola"

Forlì, 'Diego Fabbri'. L'Ausl d'accordo col Sindaco: "Giusto chiudere la scuola"

Forlì, 'Diego Fabbri'. L'Ausl d'accordo col Sindaco: "Giusto chiudere la scuola"

FORLI' - Chiusura della scuola 'Diego Fabbri', arriva anche il pensiero dell'Ausl forlivese, che ha compiuto una analisi tecnica della situazione, nell'ambito delle sue competenze istituzionali, proponendo gli interventi necessari a evitare rischi per la salute. "Il Comune, come da propria competenza, ha deciso, in accordo con la stessa Azienda Usl, di risolvere radicalmente il problema disponendo la chiusura della scuola e l'immediata rimozione del materiale contenente amianto".

 

"Sulla base delle analisi e delle valutazioni fatte, che hanno portato a individuare le cause che hanno determinato l'inquinamento di specifiche aree del complesso scolastico, mensa e aree circostanti - ha spiegato Romana Bacchi - è stata proposta al sindaco la chiusura dei locali interessati dal rischio inquinamento a tutela della salute degli alunni e degli operatori. Questa proposta, fondata su considerazioni di tipo tecnico, non può essere posta in contrasto con la decisione dell'Amministrazione comunale che, con ogni evidenza, è stata dettata dalla volontà di provvedere immediatamente alla rimozione dell'amianto e a escludere quindi qualsiasi rischio anche solo potenziale. E' ovvio che questo intervento è incompatibile con la prosecuzione dell'attività scolastica."

 

"La mappatura degli edifici ad uso pubblico contenenti amianto, promossa dalla Regione nel 2004 e realizzata nel 2005, si è rivelata uno strumento utile alla gestione del problema consentendo la corretta programmazione degli interventi di messa in sicurezza di edifici con amianto e il monitoraggio dei rischi per la salute della popolazione. In questo contesto, la piena collaborazione tra Regione, Azienda Usl e Amministrazione comunale, ciascuno per le proprie competenze, ha consentito di rilevare il problema che si è presentato nella scuola e di intervenire con tempestività, evitando rischi per la salute" si legge in una nota dell'Ausl.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Gil
    Gil

    Se qualcuno arriva a ritirare la figlia da scuola perché l'insegnante della figlia è stata una reginetta di bellezza, noi possiamo considerarci fortunati: i figli vengono ritirati per due pagliuzze di asbesto e a nessuno importa che respirano le nanoparticelle cancerogene emesse dai DUE inceneritori forlivesi. Siamo seri. PS Mia figlia frequenta la Diego Fabbri. https://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/10_ottobre_21/intervista-maestra-sexy-san-carlo-i leana-tacconelli-miss-1703998197120.shtml

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -