FORLI' - Economia: Camera di commercio apre sportello per investire su mercati esteri

FORLI' - Economia: Camera di commercio apre sportello per investire su mercati esteri

FORLI’ - Le Camere di commercio dell'Emilia-Romagna diventano il primo punto d'accesso e supporto per le imprese che vogliono affacciarsi e consolidarsi sui mercati internazionali. Da venerdì 1 dicembre, diviene infatti operativa l'articolazione provinciale nelle Camere dello sportello regionale per l'internazionalizzazione ("Sprint-Er"). E' stato infatti sottoscritto il protocollo, di durata triennale, che ne regola la funzionalità, oltre che da Regione e Unioncamere Emilia-Romagna, anche dagli altri soggetti istituzionali partner: il Ministero per il Commercio internazionale (Mci), l'Istituto nazionale per il Commercio con l'estero (Ice), Sace spa e Simest.


E' il punto di arrivo di un percorso avviato da una collaborazione tra Regione, Unioncamere e sistema camerale per rendere più incisiva la collaborazione nei programmi che sostengono le imprese nel fare business all'estero. Secondo il Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, Sergio Mazzi, "L'internazionalizzazione è una priorità della Camera e una necessità del nostro sistema imprenditoriale: nel nostro caso l'attività di sostegno alle imprese sarà sicuramente efficace perché abbiamo già sperimentato modalità di stretta collaborazione con le Associazioni di categoria del territorio attraverso la costituzione dell'Ufficio Estero Allargato, che ci consente di definire e realizzare congiuntamente proprio le attività volte a favorire l'apertura delle nostre imprese ai mercati internazionali."


L'attività dello Spint-Er istituito come servizio della Regione Emilia-Romagna, viene garantita, oltre che dal livello centrale con una "cabina di regia operativa", da un'articolazione provinciale presso le Camere di commercio e loro strutture specializzate, in una posizione di prossimità rispetto alle esigenze delle imprese, diversificate per territorio e filiera.


La rete degli sportelli promuove lo sviluppo degli scambi commerciali e l'internazionalizzazione, agevola l'accesso degli operatori economici ai servizi promozionali, assicurativi, finanziari. Individua inoltre strumenti ed iniziative disponibili, ed assicura una maggiore diffusione ed una omogenea assistenza sul territorio.


Le Camere di commercio diventano un presidio di prossimità, un punto unitario di contatto per l'erogazione, gratuita, di una serie di servizi di primo orientamento per le imprese nei loro percorsi di internazionalizzazione. Sace, Simest e Ice assicureranno l'accesso ai servizi più "specializzati."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il filo conduttore è la condivisione di regole e programmi fra soggetti con competenze diversificate, che possono fornire risposte modulate sulle esigenze delle imprese. Questo avverrà con un'offerta di informazione di base di qualità, l'integrazione dei progetti per l'internazionalizzazione e soprattutto con la reale messa a disposizione delle imprese del territorio di tutti gli strumenti (informativi, promozionali, finanziari, assicurativi) che il "Sistema Italia" offre alle imprese che vogliono allargare i loro orizzonti ai mercati internazionali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -