FORLI' - I 5 sensi per narrare lo spazio dell’apprendimento

FORLI' - I 5 sensi per narrare lo spazio dell’apprendimento

FORLI' - La nostra economia emotiva è molto più ricca, bizzarra ed estrosa di quella che si incontra nella maggior parte dei libri di testo. Sabato 26 maggio si concluderà la prima importante tappa del programma 2007 di Storia e Storie con la Festa Voci di bambini al parco”. Al centro della manifestazione la premiazione dei partecipanti all’IX edizione del concorso Storia e Storie (sezione scuole), scelti da una apposita commissione giudicante, alla presenza delle Autorità comunali. L’iniziativa e l’intero progetto, che lavorano sui rapporti intergenerazionali ed interculturali, sono promossi da Comune di Forlì-Circoscrizione 5 ed Auser Volontariato Forlì con la collaborazione di Centro per la Pace “Annalena Tonelli”, Comitato Volontari Parco Incontro, Centro di Educazione Ambientale “La Còcla”, Amnesty International GR. 225, Coop Adriatica e Unipol Banca.


La festa, dedicata ai bambini ed in particolare alle scuole che hanno partecipato al percorso progettuale “Il Senso dei 5 … sensi. Il nostro stare nell’ambiente insieme agli altri è guidato, stimolato, completato da saperi “mediati” dai 5 sensi. Ci sono infatti odori, sapori, rumori, colori, immagini che costituiscono memorie chiave per l’apprendimento emozionale e per ogni storia, si snoderà, a partire dalle ore 9,30 per tutta la mattinata, proponendo un programma di incontri e condivisione che si svolgerà all’interno del Parco Incontro di via Ribolle a Forlì.


Considerato che le vie dei circuiti neurali dell’uomo sono infinite e possono dispensarci lezioni diverse in differenti contesti, sempre che si abbia voglia di ascoltare, molteplici saranno le iniziative, in contemporanea, che avvicineranno i ragazzi, veri protagonisti della festa, all’importanza dell’apprendimento attraverso i cinque sensi. Questo grazie ad un viaggio che partirà con una performance musicale della Scuola media di “Via Ribolle” seguita dai canti tradizionali magistralmente interpretati dall’Elementare Matteotti passando quindi dai profumi della natura in città con La Còcla, alla manualità nel riuso creativo della “materia prima seconda” con Sauro (Auser Volontariato) per arrivare ad osservare il mutamento sociale attraverso i manifesti in T-Shirt (https://florioamado.splinder.com)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si chiude, di gran gusto, con una dolce proposta da collezione a cura di Caffèsenzazucchero e una sostanziosa merenda a base di prodotti biologici offerti da Coop Adriatica per tutti i bambini presenti. Il centro della manifestazione, naturalmente, sarà la premiazione dei partecipanti al concorso scelti dalla giuria e soprattutto la progettualità scolastica, motore di dialogo nel mondo col mondo, quale protagonista sia dello sviluppo del territorio sia dell’incremento relazionale dello stock di Capitale sociale di una comunità aperta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -