FORLI' - In Provincia la presentazione del libro di Giorgio Mambelli

FORLI' - In Provincia la presentazione del libro di Giorgio Mambelli

FORLI’ - Dopo una vita trascorsa ad occuparsi di giornalismo Giorgio Mambelli, addetto Stampa alla Provincia di Forlì-Cesena, ha scritto un libro che racconta, come sottolinea Liviana Zanetti nella presentazione “una storia vista da persone comuni”. Emblematico il titolo del primo capitolo de “Il sole dell’ avvenire”: Una famiglia (quasi) qualunque. La narrazione si sviluppa in modo avvincente e racconta le vicende di una famiglia forlivese attraversata dalla tragedia della seconda guerra mondiale, delle passioni e delle sofferenze che i protagonisti vivono, ma anche della voglia di rinascita testimoniata dal titolo del volume che è anche quello dell’ ultimo capitolo con cui si conclude il libro. Il filo conduttore della narrazione unisce vie, luoghi e piazze della nostra città che diventa anch’ essa, assieme ai giovani protagonisti, momento centrale di tutto il racconto.


“Il lettore - scrive Rosanna Ricci nella sua introduzione - si troverà quasi una mappa della città: dalla fabbrica Orsi Mangelli e Filanda Maiani, all’area del centro storico, dal borgo San Pietro a Ravaldino, dal mulino Faliceto al Vescovado, da Borgo Cotogni alla piazzetta dei burattini e a Schiavonia. La storia dell’ umile famiglia Rossi si dilata in questi luoghi, fra strade selciate e vicoli dove ai personaggi di fantasia si uniscono popolani dalla battuta dialettale e scherzosa a nomi noti ai forlivesi della guerra e del dopoguerra come Cino Macrelli, Aldo Spallicci, Alessandro Schiavi, Antonio Mambelli, conosciuto per i suoi diari e, accanto a loro il medico Chinigò, lo speziale Zambuten, l’ estroso maestro Morgantini”.


Il libro sarà presentato da Rosanna Ricci giovedì 7 febbraio alle ore 17.00 presso sala ex consiglio provinciale ( piazza Margagni 9, Forlì).


Alla presentazione de “Il sole dell’ avvenire” di Giorgio Mambelli interverranno, oltre all’autore, gli assessori Liviana Zanetti e Iglis Bellavista e, nella sua qualità di presidente dell’ associazione Eros Domeniconi, Gabriele Zelli. L’incontro sarà coordinato da Ennio Gelosi, giornalista, dirigente del servizio stampa del Comune di Forlì.


La storia:

Giugno 1938: Laura e Rosa - due giovani sorelle forlivesi, figlie di “ gente comune”, che vivono con la famiglia nel popoloso quartiere di Ravaldino e lavorano nella grande fabbrica Orsi Mangelli - trascorrono la loro vita assaporando , pur tra i sacrifici economici di tutti i giorni, le piccole gioie, le aspirazioni e i sogni della giovinezza: entrambe si trovano a vivere esperienze affettive e sentimentali proprio nel tempo in cui sull’ Italia e sul mondo si addensano le minacciose nuvole della guerra.
Il succedersi degli eventi ci consentirà di verificare se le due protagoniste potranno vivere le loro storie d’ amore e trascorrere gli anni belli della gioventù, o se saranno ostacolate dalla guerra, che, per la gente di Forlì, non sembra essere poi così prossima.


L’ autore:

Giorgio Mambelli nasce a Forlì dove tuttora vive. Seguendo la sua passione per il calcio ed il basket e una predisposizione naturale manifestatasi fin dai tempi della scuola media, iniziò giovanissimo l’ attività giornalistica, collaborando dai primi anni ’70, con il settimanale “il Forlivese”, il quotidiano “l’ Unità” e quindi, per oltre un ventennio, con la redazione forlivese e sportiva della Romagna del “ Resto del Carlino” e con la rivista specializzata “ SuperBasket”. Nel frattempo, entrato a fare parte della redazione dell’ ufficio stampa dell’ Amministrazione Provinciale di Forlì, ebbe modo di affinare la professionalità, lavorando al fianco di due “ maestri” come Eros Domeniconi ed Ennio Bonali . Dal 1995 è responsabile dell’ Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni della Provincia di Forlì-Cesena.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -