FORLI' - Inceneritore, Gagliardi (FI): ''Che succede con parere negativo alla proroga?''

FORLI' - Inceneritore, Gagliardi (FI): ''Che succede con parere negativo alla proroga?''

FORLI’ – Stefano Gagliardi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio provinciale, ha immediatamente presentato una interrogazione sulla delibera con cui la Provincia di Forlì-Cesena ha bocciato la richiesta di proroga, arrivata da Hera, dell’efficacia della valutazione di impatto ambientale sul cantiere del nuovo inceneritore di Forlì.


Gagliardi ricostruisce i fatti ricordando il 2 settembre del 2004 è stata “deliberata la Via positiva, con prescrizioni, in merito al progetto per la realizzazione dell’inceneritore presentato da Hear”. Un provvedimento che ha validità per tre anni e che, una volta scaduto, può essere rinnovato.


“La Legge Regionale 9/99 – spiega Gagliardi - prevede la possibilità per l’autorità competente di prorogare, per motivate ragioni, su richiesta del proponente il termine di efficacia temporale della VIA inizialmente fissato”.


La richiesta di proroga di un anno, da parte di Hera, è stata presentata il 12 ottobre scorso. Richiesta bocciata dalla giunta provinciale: “la Provincia di fronte alla richiesta di proroga risponde – fa notare Gagliardi - “ritenendo giuridicamente impossibile concedere la proroga in oggetto indicata” basandosi sulla considerazione che “costituisce principio generale pacificamente riconosciuto sia in dottrina che in giurisprudenza quello in base al quale il prolungamento dell’efficacia di un termine presuppone necessariamente che quest’ultimo non sia ancora scaduto….” e, comunicando il parere negativo, propone, come previsto dalla L. 241/90, di sospendere momentaneamente la decisione in merito alla richiesta di proroga al fine di comunicare ad Hera le motivazioni in base alle quali non ritiene possibile concedere quanto richiesto”.


Ora Hera ha 10 giorni di tempo per presentare le proprie osservazioni. A tal proposito, Gagliardi chiede al presidente Bulbi “cosa accadrà se anche dopo aver ricevuto le osservazioni da parte di Hera l’Amministrazione confermerà, come logica vorrebbe, il parere negativo alla richiesta di proroga, tenendo presente che senza la VIA automaticamente verrebbero a mancare anche tutti gli atti autorizzativi successivi”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -